In casa Inter sono giorni frenetici visto che sembra siano in via di definizione una serie di trattative portate avanti in questo periodo, sia per quanto riguarda le operazioni in entrata, sia per quanto riguarda le operazioni in uscita.

Ieri ha sostenuto le visite mediche il terzino sinistro brasiliano, Dalbert Henrique, e questa mattina è arrivato l'ultimo documento che mancava dal Nizza e, stando a quanto riportato da Sky Sport, l'ufficialità del trasferimento dovrebbe arrivare a momenti. Il calciatore si trasferirà a Milano per venti milioni di euro più una percentuale su un eventuale trasferimento futuro, dovrebbe aggirarsi intorno al venti per cento, e andrà a firmare un contratto quinquennale a 1,2 milioni di euro a stagione.

In uscita l'operazione più vicina alla conclusione è quella relativa al trasferimento del centrale colombiano, Jeison Murillo, al Valencia. I due club avrebbero trovato anche l'accordo per il trasferimento del giocatore in Spagna, che avverrà per dodici milioni di euro più bonus. Nella trattativa tra i due club è entrato anche il nome del centrocampista francese, Geoffrey Kondogbia, ma in questo caso le contrattazioni sono più complesse sia per la diversa valutazione che i due club fanno dell'ex Monaco, sia perchè si sta studiando la possibilità di intavolare uno scambio che veda coinvolti anche uno-due giocatori del club spagnolo.

Capitolo Stevan Jovetic

Un altro giocatore che dovrebbe lasciare l'Inter è l'attaccante montenegrino, Stevan Jovetic.

L'ottimo precampionato disputato non ha convinto del tutto la società nerazzurra che, però, alla luce delle sue prestazioni si è convinta a non svendere il giocatore. Su di lui c'è il Siviglia, che però si è spinto ad offrire solo nove milioni di euro, una cifra ritenuta troppo bassa dai nerazzurri, che hanno prontamente respinto l'offerta.

Mentre l'unico club che sembra disposto ad accontentare le richieste di Ausilio e Sabatini è il Marsiglia, che avrebbe offerto all'Inter una cifra tra i quindici ed i venti milioni di euro. Nella trattativa, però, ci sarebbe stato un grave intoppo visto che l'ex attaccante di Fiorentina e Manchester City avrebbe chiesto al club francese di inserire nel suo contratto una clausola pro Siviglia, cioè di liberarsi a gennaio nel caso in cui si presentasse la possibilità di tornare a Siviglia.

Una richiesta che, chiaramente, non è stata presa bene dall'OM, e che rischia di far saltare definitivamente la trattativa.