Secondo quanto riportato da 361magazine.com, la showgirl torinese, ex conduttrice di Sportitalia, Elisabetta Galimi, ha ritrovato l'amore in uno scrittore, Alessandro Lucino, autore del romanzo "La sfera di Glasbal", edito da Maria Margherita Bulgarini. La ragazza era nota alle cronache rosa e al pubblico sportivo per aver conquistato il cuore di Giovanni Simeone, attaccante della Fiorentina, nonché figlio dell'allenatore dell'Atletico Madrid Diego Pablo Simeone. Nell'intervista al magazine Elisabetta ritorna a parlare della sua vecchia relazione e afferma che Lucino sarebbe stato la causa primaria della sua rottura con il calciatore.

"Tenevo un atteggiamento costruttivo, positivo, nonostante le discrepanze sempre più nette. Ma poi il destino ha giocato il suo ruolo e al cuore non ci si può opporre". Sono queste le parole lapidarie con la quale la showgirl ha risposto alla domanda del giornalista. Simeone, dal canto suo, non ha ancora risposto alle provocazioni della sua ex ragazza. L'argentino sembra interessarsi unicamente al suo lavoro, complice forse la difficoltosa situazione che sta attraversando. L'attaccante non sta soddisfacendo le aspettative createsi a seguito della scorsa stagione di Seria A, nella quale aveva segnato 13 goal con la maglia del Genoa. Simeone corre tantissimo, anche troppo, lotta con tutte le forze su ogni pallone, ma non realizza reti.

Soffre sicuramente il ruolo di prima punta assegnatogli da Pioli: gioca, infatti, troppo lontano dai compagni di squadra, adattandosi ad un modulo troppo distante dalle sue caratteristiche.A lungo andare, se continuerà con questo ritmo, rischierà di non reggere fisicamente.

Quanto sta costando Giovanni Simeone alla Fiorentina?

Dati allarmanti se consideriamo il costo d'acquisto del giocatore con il numero di realizzazioni in Serie A con la maglia viola. Il cartellino del Cholito è costato alla società toscana 15 milioni di euro più bonus, ma Simeone ha realizzato solamente 4 reti in campionato.

Ogni goal, quindi, è costato alla Fiorentina circa 3,8 milioni di euro. Cifra davvero importante se consideriamo che il totale speso dalla società nel calciomercato estivo è stato di 62 milioni di euro.

Giovanni Simeone: top o flop?

Il cholito è sempre stato "titolarissimo" nella formazione di Stefano Pioli. Sempre presente negli undici di partenza, con un totale di 1131 minuti di gioco all'attivo con la maglia della Fiorentina. A seguito degli ultimi match, le critiche del pubblico tardano ad arrivare, anche se non viene sempre esaltato dalla curva viola. Il suo rendimento nelle prossime partite dipenderà totalmente dal cambio di modulo di Pioli: l'allenatore se vorrà esaltare a pieno le doti dell'attaccante, dovrà reimpostare le dinamiche della squadra, cercando di rompere l'apparente disequilibrio tra il centrocampo e l'argentino.

Solo il tempo potrà dirci se l'acquisto di Giovanni Simeone da parte della Fiorentina darà i risultati sperati o si trasformerà in un flop.