In casa Inter uno degli obiettivi per la finestra di mercato di gennaio potrebbe essere il centrocampista croato del Real Madrid, Luka Modric. Il giocatore era stato accostato a lungo alla società nerazzurra la scorsa estate, con la trattativa che è tramontata definitivamente solo nell'ultimo giorno di mercato, con il patron dei Blancos, Florentino Perez, che non ha voluto sapere di privarsi di un altro elemento fondamentale per la propria rosa dopo la cessione di Cristiano Ronaldo alla Juventus per cento milioni di euro. A gennaio, però, le cose potrebbero cambiare, con la squadra nerazzurra che ha evidenziato ancora qualche limite in mezzo al campo in questa prima parte della stagione, nonostante nelle ultime partite ci sia stata una ripresa dal punto di vista dei risultati.

Inter, continua il sogno Modric

Il sogno dell'Inter per rinforzare la rosa a disposizione del proprio tecnico, Luciano Spalletti, continua ad essere il centrocampista croato del Real Madrid, Luka Modric. Il direttore sportivo dei nerazzurri, Piero Ausilio, ieri ha definito impossibile l'operazione, facendo anche un po' di melina per non sbilanciarsi. L'intenzione dell'Inter, infatti, è quella di non esporsi in maniera diretta, attendendo che sia lo stesso Modric a sbilanciarsi pubblicamente e a dichiarare di voler lasciare il Real Madrid per provare una nuova esperienza. Una cosa che non è avvenuta la scorsa estate, con il miglior giocatore del Mondiale in Russia che ha preferito restare sulle sue per non rompere con la piazza di Madrid.

Il contratto in scadenza a giugno 2020, però, potrebbe dare una mano alla società nerazzurra nella trattativa, con il Real che potrebbe accettare di trattare la cessione del croato per non ritrovarsi la prossima estate in rosa un calciatore ad un anno dalla scadenza del proprio contratto. La bozza di accordo con l'entourage del giocatore c'è già: Modric, infatti, andrebbe a firmare un contratto triennale, fino al 2022, a quasi dieci milioni di euro a stagione per poi andare a chiudere la propria carriera in Cina, con la maglia dello Jiangsu, l'altro club di cui è proprietario Suning, alle stesse cifre.

Spalletti potrebbe cambiare modulo

L'arrivo di Luka Modric potrebbe permettere al tecnico dell'Inter, Luciano Spalletti, di cambiare modulo più spesso rispetto a quanto successo in questa prima parte della stagione. Oltre al collaudato 4-2-3-1, infatti, i nerazzurri potrebbero scendere in campo anche con il 4-3-1-2, andando a schierare il tandem composto da Lautaro Martinez e Mauro Icardi, con Modric e Nainggolan ad alternarsi nel ruolo di trequartista.

Altro modulo possibile potrebbe essere il 3-4-2-1, con Modric e Nainggolan insieme sulla trequarti alle spalle di Icardi. Con il 4-2-3-1, invece, Modric potrebbe essere schierato davanti alla difesa al fianco di Brozovic o, in alternativa, sulla trequarti con l'arretramento in mediana di Nainggolan.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Real Madrid
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!