Continua la marcia del Torino verso l'Europa League. La squadra granata, allenata dal tecnico livornese, Walter Mazzarri è infatti reduce da sette risultati utili consecutivi con nove punti nelle ultime tre partite con un solo gol subito. Il Torino attualmente sesto in classifica con 44 punti, permette ai tifosi granata di continuare a sognare, nella speranza che il club granata possa finalmente ottenere il traguardo prefissato negli ultimi anni, ma sfortunatamente non più raggiunto.

Sabato 16 marzo, alle ore 20.30, allo Stadio Olimpico Grande Torino, infatti, il Torino affronterà il Bologna di Sinisa Mihajlovic, che tornerà nello stadio che lo ha ospitato fino al gennaio dello scorso anno, quando in seguito alla sconfitta in Coppa Italia contro la Juventus venne esonerato per dar spazio all'attuale tecnico Walter Mazzarri.

Pubblicità

Il Torino di Walter Mazzarri

Dal momento in cui Walter Mazzarri è diventato ufficialmente il tecnico del Torino, ha riportato quella serenità all'interno dello spogliatoio che mancava ormai da tempo, riuscendo a ricompattare un gruppo ed evitando che tanti calciatori già con la valigia in mano restassero, perchè importanti nel futuro, quali Baselli, Iago Falche, riuscendo a portare a casa altri calciatori giovani e promettenti, attualmente indispensabili, come Dijij, Meitè e Aina, insieme a Simone Zaza che sta sempre più inserendosi negli schemi del tecnico.

Il Torino, in questo momento sembra essere più vicino alla qualificazione all' Europa League delle ultime 5 stagioni. Con Walter Mazzarri la squadra sembra essere diventata più fisica che tecnica, garantendo una buona fase difensiva e superiorità a centrocampo, con un attacco, non ancora sveglio come dovrebbe, ma che comunque fa progressi partita dopo partita.

Il Torino di Sinisa Mihajlovic

Il tecnico serbo, a cui è stato affidato il Torino per una stagione e mezza tra il Maggio 2016 e Gennaio 2018, con il suo famoso 4-3-3 aveva creato una squadra molto offensiva e di qualità.

Pubblicità

Tanti i goal segnati, altrettanto quelli subiti. Una squadra che garantiva spettacolo, sia quando vinceva che quando perdeva, come d'altronde, la filosofia di gioco dell' allenatore serbo. Purtroppo nell'ultimo periodo che ha portato poi all'esonero, la squadra sembrava sciogliersi e il presidente Urbano Cairo ha deciso di lasciare l'Incarico al tanto voluto, già da tempo Walter Mazzarri per salutare Sinisa Mihajlovic, attuale allenatore del Bologna che ha come obbiettivo raggiungere la salvezza.