La Juventus si sta preparando al suo esordio ufficiale in questa stagione, che avverrà domenica all'Allianz Stadium contro la Sampdoria. I bianconeri sono, però, ancora alla ricerca di un centravanti dopo l'addio di Gonzalo Higuain, che ha rescisso il proprio contratto e si è trasferito in Major League Soccer, all'Inter Miami, la stessa squadra in cui è andato Blaise Matuidi. In queste ore ci sarebbe stata un'accelerata importante per arrivare al centravanti bosniaco della Roma, Edin Dzeko. Deciso anche l'accordo che sarebbe stato trovato tra i giallorossi e il Napoli per Arkadiusz Milik.

Juventus vicina a Dzeko

In queste ultime ore la Juventus si sarebbe avvicinata con forza a Edin Dzeko. I bianconeri, infatti, viste le difficoltà burocratiche riscontrate per il colpo Luis Suarez, ha deciso di cautelarsi facendo passi avanti importanti per l'acquisto del centravanti bosniaco. La Roma avrebbe trovato l'accordo per il suo sostituto, che dovrebbe essere Arkadiusz Milik. Si attende la risposta del polacco, con i capitolini che nel caso verseranno nelle casse del Napoli 25 milioni di euro, bonus compresi.

Il futuro di Dzeko, dunque, sarà lontano dalla Capitale, nonostante nell'ultima stagione abbia fatto ancora la differenza con la maglia giallorossa. In trentacinque presenze in campionato il classe 1986 ha messo a segno sedici reti, collezionando sette assist, a fronte di tre marcature in otto presenze in Europa League.

La Roma, però, avrebbe deciso di privarsene anche per il pesante ingaggio, da oltre sei milioni di euro a stagione. Solo un anno fa, infatti, l'ex Wolfsburg e Manchester City aveva rinnovato per porre fine alle voci di un possibile trasferimento all'Inter. La Juve, dunque, si starebbe preparando ad accontentare la richiesta principale del proprio allenatore, Andrea Pirlo, che dopo l'amichevole contro il Novara, vinta 5-0, ha chiesto espressamente un numero nove.

I dettagli dell'operazione

Juventus e Roma sarebbero vicini all'intesa per il trasferimento a Torino di Edin Dzeko. La distanza da colmare sarebbe minima visto che i bianconeri avrebbero messo sul piatto 12 milioni di euro, mentre i giallorossi continuano a chiedere 15 milioni di euro. A sbloccare l'affare potrebbe essere l'inserimento di una contropartita tecnica.

Il nome giusto sarebbe quello dell'ex terzino del Milan, Mattia De Sciglio, che non rientra nei piani di Pirlo e che rischia di passare un'altra stagione ai margini dell'undici titolare. La fumata bianca, dunque, potrebbe arrivare nei prossimi giorni anche se, pur definendo l'affare, il bosniaco non sarà a disposizione per l'esordio dei bianconeri in campionato contro la Sampdoria.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina A.S. Roma
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!