L'emergenza sanitaria nella quale riversa l’Italia, e il mondo in generale, è un problema che si sta espandendo in tutti gli ambiti. In questo periodo così particolare, in cui tutti dobbiamo restare a casa il più possibile, appare necessario trovare una soluzione per pagare meno sulle bollette di luce e gas.

Trascorrere molte più ore di prima nella propria abitazione spinge, naturalmente, ogni individuo a consumare molto di più le proprie utenze. Ad ogni modo, per cercare di non arrivare a fine mese con una bolletta salatissima basta prendere in considerazione alcuni consigli, come ad esempio quello di prediligere tariffe monorarie a quelle biorarie.

Per risparmiare sulle bollette prediligi tariffe monorarie

Stando a quanto riportato sul Corriere della sera, un consiglio utile per cercare di risparmiare sulle bollette di luce e gas, in questo periodo di grande utilizzo della propria abitazione, è quello di scartare le tariffe biorarie. Esse erano state introdotte nel 2010 e servono per coloro i quali trascorrono molte ore fuori casa. Nel caso specifico, prevedono una variazione dei costi di alcune utenze a seconda della fascia oraria della giornata. Solitamente è nelle fasce serali che i costi vanno a ridursi. Tuttavia, considerando che in questi giorni bisogna trascorrere quanto più tempo possibile in casa, questa soluzione potrebbe non essere affatto vantaggiosa.

Pertanto, sarebbe meglio preferire tariffe monorarie che hanno lo stesso costo per tutte le 24 ore della giornata.

Il controllo della luce e dei riscaldamenti in casa

In secondo luogo, per evitare che i costi salgano vertiginosamente sulla bolletta, sarebbe anche opportuno avere delle accortezze nell'utilizzo di luce e gas.

In particolar modo, si consiglia di accendere le luci solo se strettamente necessario. Inoltre, è sempre preferibile, questo anche prima della diffusione del Coronavirus, utilizzare delle lampadine a risparmio energetico. Importante attenzione, inoltre, va prestata anche per gli impianti di riscaldamento, naturalmente per coloro i quali ne sono in possesso di "autonomi".

Per quanto riguarda questo secondo tema è bene precisare che i consigli possono essere adoperati solo da coloro i quali godono di un sistema autonomo di riscaldamento. In questo caso, infatti, la temperatura del proprio appartamento viene regolata singolarmente da ogni condomino. Per chi appartiene a questa categoria di persone, sarebbe opportuno mantenere costante la temperatura di casa propria. Nel caso specifico, si consiglia di mantenersi sui 20/21 centigradi. Bisogna far arieggiare la casa in modo intelligente, onde evitare sbalzi termici.

Segui la pagina Abbassa Bollette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!