Dal sito web di Chi l'ha visto si evince che oltre a Gilberta Palleschi , un'altra donna è scomparsa da Sora in provincia di Frosinone. Le ultime notizie sulla morte di Sarah Scazzi ci parlano invece di pista satanica mentre quelle inerenti al caso di Yara Gambirasio di un elemento di colpevolezza nei confronti di Bossetti fatto cadere dalla Vodafone. Gli avvocati di Massimo Bossetti, il presunto assassino della Gambirasio, sostengono che la Vodafone ha certificato che il giorno della scomparsa di Yara ovvero il 26 dicembre del lontano 2010, Bossetti non spense il cellulare alle 17.45 come tutti credono ma non lo usò fino al mattino successivo.

Infine gli avvocati sostengono che la cella alla quale il cellulare del loro assistito si attaccò quel pomeriggio non era la stessa della piccola Yara e a certificarlo ci sarebbe sempre la compagnia telefonica Vodafone. Intanto si evince che una testimone avrebbe visto il presunto assassino di Yara Gambirasio aggirarsi il pomeriggio della scomparsa nei pressi della dimora della ragazzina. La donna in questione ha dichiarato, pochi giorni dopo la scomparsa della tredicenne, di aver visto due uomini nascosti dietro ad un cespuglio e di aver riconosciuto che uno dei due era Bossetti dopo aver visto le sue foto.

Chi l'ha visto news su Gilberta Palleschi, ultime sull'omicidio di Sarah Scazzi

Le ultime news fornite da Chi l'ha visto sul caso della scomparsa di Gilberta Palleschi ci parlano di un'altra donna scomparsa dallo stesso paese dell'insegnante di inglese ovvero Sora.

I migliori video del giorno

Costei si chiama Rita Baldassarra, ha trent'anni ed è alta circa un metro e ottanta. Al momento, dalle ricerche effettuate, è stato ritrovato unicamente il suo cellulare. Riguardo il caso di Gilberta Palleschi, il fratello della donna ha dichiarato in trasmissione che ci sarebbe un nuovo testimone che avrebbe visto la sorella seguita da tre uomini mentre transitava per la strada dove sono stati rinvenuti i suoi oggetti personali. La madre ddell'insegnante ha poi ricordato che il giorno della scomparsa della figlia, lei chiamò Gilberta intorno alle 14.30 e a quell'ora il suo cellulare era ancora acceso. Chi l'ha visto ha poi ricostruito, mediante i filmati della telecamera di sicurezza di una villa, i mezzi transitati dinanzi ad essa nella mezz'ora seguente il passaggio di Gilberta per cui la Sciarelli ha chiesto a queste persone di contattare la trasmissione per fornire qualche indizio utile alle indagini. Infine le ultime notizie fornite da Libero Quotidiano sul caso della morte di Sarah Scazzi ci dicono che la madre avrebbe rivelato al settimanale Giallo una verità alquanto scioccante ovvero che ad Avetrana si celebrerebbero dei riti satanici ai quali avrebbe partecipato anche Sabrina Misseri .

Ed ora spunterebbe un'intercettazione telefonica tra Sabrina ed suo amico, risalente a qualche giorno dopo la morte di Sarah, in cui i due parlerebbero di una certa masseria. La madre della ragazzina uccisa dice di aver sempre sospettato che sua figlia fosse amante dell'esoterico e il giorno prima della sua scomparsa avrebbe preso in prestito un libro dal titolo Segreti di morte.La pista satanica però non è mai stata presa in considerazione dagli inquirenti e Concetta non riesce a spiegarsi il perché. Per aggiornamenti vi invitiamo a cliccare sul tasto "Segui" in alto a destra.