Fabrizio Corona è di nuovo un uomo libero. Ecco a seguire tutte le ultime news di cronaca legate all'ex Re dei paparazzi uscito dal carcere dopo la decisione di affidarlo alla Comunità di Don Mazzi che più di una volta, tramite televisione e carta stampata insieme a Gabriella, madre di Fabrizio aveva richiesto a grande voce la scarcerazione dell'ex imprenditore siciliano per poterlo curare al meglio. Fabrizio Corona così esce dal carcere e si affida totalmente alla Comunità di Don Mazzi che saprà sicuramente offrirgli il giusto sostegno sia morale che psicologico.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Ricostruiamo in breve cosa è successo negli ultimi anni all'uomo che aveva creato un impero e che ha visto sgretolarsi sotto gli occhi costretto ad anni di galera e ad una pena che per moltissime persone (dalle più comuni a personaggi di rilievo) appariva esagerata e ingiusta.

Esce dal carcere per andare in comunità: Fabrizio Corona 'libero', ecco perché

Dopo aver passato ben tre anni e due mesi nel carcere Opera di Milano, Fabrizio Corona ne è uscito vivo. All'interno delle mura carcerarie viveva uno stato psicologico di fortissimo disagio e le persone a lui care, dalla madre Gabriella al fratello e all'amico Gabriele Parpiglia, ha ricevuto a grande voce sostegno morale e l'auspicabile desiderio di poterlo vedere libero il più presto possibile. Fabrizio Corona andrà nella Comunità di Don Mazzi per seguire un preciso percorso attraverso le disposizioni del giudice che ha deciso di affidare l'ex marito di Nina Moric ad una comunità in grado di poterlo aiutare nel miglior modo possibile. Attraverso il sito del Corriere.it si legge di problemi legati alla cocaina e alla tossicodipendenza e così, il giudice di sorveglianza Giovanna Di Rosa, quasi a 'sorpresa' ha optato per il 'sì terapeutico' accogliendo - di fatto - l'istanza presentata da Ivan Chiesa e Antonella Calcaterra, avvocati di Corona.

I migliori video del giorno

L'ex Re dei paparazzi (anche se appare decisamente riduttivo scriverne solo in questi termini) era stato condannato ad una pena di 13 anni e due mesi. Come fa sapere il Corriere, grazie agli sconti di pena che valgono 150 giorni per ogni anno passato in galera e il tempo che Corona ha già trascorso in carcere da gennaio 2013 ad oggi, la pena si è ridotta sotto i sei anni permettendo così all'imprenditore catanese di poter raggiungere la Comunità di Don Mazzi. Lo psichiatra Riccardo Pettorossi inoltre, dopo averlo accuratamente visitato ha tracciato i contorni di una personalità borderline urgentemente bisognosa d'aiuto in quanto costantemente in prenda ad attacchi di panico, crisi d'ansia e depressione fino a dover ricorrere all'uso di psicofarmaci. Da oggi per Fabrizio Corona si apre tutt'altro scenario, finalmente può considerarsi un uomo libero e cercare di voltare pagina. Per ulteriori news su Fabrizio Corona e altri casi attuali di cronaca vi invitiamo - come sempre - a cliccare il tasto "Segui" in alto, accanto al nome dell'autore di questo articolo.