La Sicilia tra mito e mistero: dai primi insediamenti umani nella Val Demone ai moderni avvistamenti UFO. Passando per enigmatici fenomeni, alla teoria degli antichi astronauti e l'immancabile ipotesi che concerne gli alieni. Un filo invisibile sui binari del mistero che sarà l'architrave di una conferenza in svolgimento a Ragalna, in provincia di Catania, il prossimo 11 luglio 2015. Tra i relatori Salvatore Giusa, fondatore e presidente del Centro Ufologico Siciliano, tra le realtà più attive del settore nell'isola.

Pubblicità

Il presidente del CUS interverrà in merito agli avvistamenti UFO in Sicilia, corredati da foto e filmati, registrati sull'isola negli ultimi anni ed in particolare nella zona dell'Etna.

Sul fronte UFO nazionale ed internazionale, la Sicilia viene considerata una delle zone a maggior "sensibilità" per ciò che concerne i presunti avvistamenti OVNI, in quella che nell'ambiente ufologico viene definita la "rotta UFO del Mediterraneo".

I misteri della Sicilia: tra UFO news e mitologia

Sin dalla colonizzazione greca ai giorni nostri, l'isola ha mantenuto un inalterato alone di mistero, sulla scorta di numerosi episodi enigmatici e vecchie leggende.

L'irrompere del fenomeno UFO e la variabile extraterrestre, ha alimentato ulteriormente la mitologia siciliana. Il Centro Ufologico Siciliano, sin dalla sua fondazione, si è trovato spesso e volentieri a confrontarsi con testimonianze di avvistamenti UFO, o perlomeno presunti tali, che sarebbero avvenuti nei pressi del vulcano Etna. Una meta-casistica che ha costantemente attirato l'interesse degli appassionati del fenomeno UFO oltre che dei semplici curiosi.

Avvistamenti UFO di Riposto, la foto che spuntò dal passato

A riprova di una vasta tradizione ufologica nell'isola, proprio il Centro Ufologico Siciliano circa tre anni or sono si trovò alle prese con una vicenda singolare.

Pubblicità
I migliori video del giorno

Una suggestiva fotografia di un presunto UFO, scattata nel 1978 a Riposto, spuntata fuori casualmente da un vecchio baule. Un'immagine di notevole fascino che sembrava immortalare il volo di un oggetto volante non identificato.

Le meticolose ricerche di Salvatore Giusa e dei suoi collaboratori dovettero tuttavia arenarsi di fronte ad un ostacolo insormontabile: non fu infatti possibile rintracciare i negativi originali, indispensabili per un'accurata analisi della fotografia. In questo decennio, nell'ottica dell'esperienza diretta del Centro Ufologico Siciliano, il numero di presunti avvistamenti UFO si sarebbe mantenuto costante e coerente con la casistica internazionale.