Il processo a Massimo Bossetti, il presunto autore dell'omicidio di Yara Gambirasio, prosegue mettendo in luce news interessanti in merito alle prove decisive contro il muratore di Mapello. Non solo la prova regina del Dna, ma anche il furgone Fiat Iveco Daily (identico a quello dello stesso Bossetti), immortalato in più circostanze dalle telecamere di Brembate, contribuirebbe a rendere sempre più incerta la più volte ribadita innocenza dell'uomo, nel carcere di Bergamo da oltre un anno.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

E' il settimanale 'Giallo' a fare luce su quella che è stata definita un'ulteriore prova decisiva contro Bossetti nell'ambito dell'inchiesta sul caso Yara Gambirasio: ecco le news in merito alle perizie compiute sul furgone del presunto assassino della tredicenne.

Yara Gambirasio, ultime news: la ragazzina salì sul furgone di Bossetti?

Sono state ben quattro le telecamere che avrebbero immortalato il furgone (identico a quello di Bossetti) nei dintorni della palestra di Yara Gambirasio nel giorno della sua scomparsa. A supportare questa tesi, stando alle news rese note dal settimanale 'Giallo', ci sarebbero alcune perizie decisive che incastrerebbero il muratore di Mapello. Dai risultati è emersa la perfetta compatibilità tra le fibre presenti sui vestiti della povera Yara Gambirasio e i filamenti isolati dai sedili del furgone di Bossetti. Solo una coincidenza ? Il mistero si infittisce in seguito al ritrovamento sul corpo della tredicenne di piccolissime sfere di metallo, che solitamente si trovano nel campo dell'edilizia.

I migliori video del giorno

Le news su questo aspetto decisivo per il processo a Bossetti non si fermano qui: secondo il settimanale esisterebbe una terza perizia compiuta sul furgone del presunto assassino di Yara Gambirasio, e che potrebbe essere decisiva. I Ris di Parma avrebbero effettuato nuovi esami, i cui risultati sono contenuti negli atti dei giudici: sugli indumenti di Yara sono stati individuati ben 29 frammenti compatibili con il tessuto di rivestimento dei sedili del furgone di Bossetti.

Parlare di una mera coincidenza, alla luce delle ultime novità emerse, appare sempre più difficile. La prova del furgone dell'imputato non solo sarebbe decisiva nel dimostrare la colpevolezza dell'uomo, ma dimostrerebbe un altro aspetto importante, ovvero che Yara Gambirasio, la medesima sera in cui fu poi uccisa (nel novembre del 2010), salì sul furgone di Bossetti.

Se volete conoscere i prossimi risvolti su un giallo che lascia ancora con il fiato sospeso o su altri fatti di cronaca nera, vi invitiamo a cliccare sul tasto 'Segui' presente sopra questa news.