Dopo l’arresto di Christian Leonardi, marito di Eligia Ardita uccisa brutalmente nella sua abitazione lo scorso 19 gennaio – e con lei anche la bambina che portava in grembo -, gli inquirenti sono alla ricerca di elementi che possano accertare la presenza di eventuali complici dell’uomo, come sostenuto con forza dalla famiglia della giovane infermiera di Siracusa. Secondo le ultime news che trapelano dal settimanale ‘Giallo’, infatti, la verità sulla morte di Eligia Ardita potrebbe nascondersi in un ripostiglio fino a pochi giorni fa mai analizzato. Oltre al mistero del locale di uso esclusivo di Christian Leonardi, resta ancora irrisolto il giallo sul deposito in banca di 27 mila euro da parte dell’assassino proprio nel giorno del funerale della moglie.

Scopriamo di seguito quali sono gli aggiornamenti sul caso.

Eligia Ardita news: si cercano tracce dei complici di Leonardi

L’ultima clamorosa news sull’omicidio di Eligia Ardita giunge dal settimanale diretto da Andrea Biavardi, il quale avrebbe raccolto un’indiscrezione importante e che, se confermata, potrebbe avvicinare sempre più alla risoluzione del giallo. I genitori della povera vittima, da sempre sono convinti che Christian Leonardi, l’uomo che uccise senza pietà la moglie incinta all’ottavo mese lo scorso 19 gennaio, non abbia agito da solo. Qualcuno lo ha aiutato? E’ questo che gli inquirenti stanno cercando di chiarire, e a tal fine sono alla ricerca delle tracce dei presunti complici in un piccolo ripostiglio esterno all’abitazione di Eligia e del suo assassino.

I migliori video del giorno

Negli ultimi giorni i Ris di Messina hanno analizzato il ripostiglio alla ricerca di tracce di sangue o saliva di Eligia Ardita lasciate da eventuali complici di Christian Leonardi. Nel piccolo locale potrebbero infatti essere rinvenuti oggetti usati da coloro che avrebbero aiutato l’uomo a nascondere le prove del delitto.

Christian e il giallo sui soldi: Eligia uccisa perché sapeva troppo?

Il padre di Eligia Ardita, Agatino, oltre ad esser certo dell’esistenza di complici nell’omicidio della figlia per mano di Christian Leonardi (il signor Ardita sarebbe certo della presenza di due uomini ed una donna che avrebbero aiutato l’assassino nelle fasi seguenti all’uccisione), cova molti dubbi anche in merito ad un ulteriore mistero legato alla circolazione di molti soldi dopo la morte della figlia. Dalle news che emergono in seguito alle dichiarazioni del padre Agatino su ‘Giallo’, Leonardi non solo avrebbe prosciugato il conto di Eligia dopo il suo omicidio ma, proprio nel giorno in cui veniva tumulata avrebbe anche depositato in banca 27 mila euro in contanti.

Su questo aspetto sarebbe stata aperta un’inchiesta, ma i dubbi di Agatino Ardita sono inquietanti: l’uomo sostiene che Christian Leonardi facesse ‘la bella vita’, tra ristoranti e locali notturni molti costosi, viaggi in aereo, gioco d’azzardo e cocaina. ‘Se non lavorava come faceva a procurarsi il denaro?’, si domanda il padre di Eligia Ardita sul settimanale. Il sospetto dell’uomo è atroce: Eligia era venuta forse a conoscenza di qualcosa sul marito e Leonardi avrebbe deciso di ucciderla per nascondere tutto?

Per saperne di più su questo e altri casi di cronaca nera che attendono ancora una soluzione, vi consigliamo di cliccare sul tasto ‘Segui’ proprio sopra il titolo di questa news.