Una terribile notizia dalla regione Calabria. Un grande lutto ha investito il territorio cosentino e anche quello del vibonese. Un ragazzo di 33 anni infatti è deceduto nella notte tra il 31 e l'1 gennaio dopo un'agonia di 21 giorni. Il ragazzo era stato ricoverato in seguito ad un terribile incidente stradale. Si tratta di un carabiniere che era originario di San Benedetto Ullano, comune situato nella provincia di Cosenza, e che prestava servizio alla stazione di Briatico, a Vibo Valentia.

Il terribile incidente e la morte

Il carabiniere di soli 33 anni si chiamava Luca Nigro ed è deceduto nella notte di San Silvestro mentre la maggior parte delle persone stava festeggiando l'arrivo dell'anno 2016.

Il ragazzo lo scorso 11 dicembre era rimasto vittima di un incidente davvero terribile. Con la sua automobile privata si era schiantato contro il muro del cimitero di Briatico. Mentre si trovava alla guida del mezzo era stato colpito da una forte ischemia. Immediatamente era stato trasportato e ricoverato presso l'ospedale di Vibo Valentia nel reparto di terapia intensiva. Qui era cominciata la sua agonia e la degenza è durata per ben 21 giorni. I suoi familiari e i suoi colleghi di lavoro lo riempivano di attenzioni e ogni giorno gli mostravano tutto il loro affetto con visite. Gli amici di famiglia sono stati sempre vicini alla famiglia del giovane cercando di dare speranza e conforto. Purtroppo però il giovane non ha superato il violento impatto ed ha perso la vita.

Il cordoglio dei colleghi di Nigro

La terribile notizia della morte ha generato tanto dolore non solo nella moglie ma anche in tutti coloro che lo conoscevano e lo apprezzavano.

I migliori video del giorno

Tutti hanno espresso il loro cordoglio per mezzo del comandante di Vibo Valentia, Diego Berlingieri e del colonnello Scardecchia. Il giovane ragazzo lascia la moglie e due bambini in tenera età. Uno infatti ha tre anni mentre il secondo soltanto due mesi. In attesa di ulteriori informazioni vi invitiamo a cliccare sul tasto Segui in alto accanto al nome dell'autore dell'articolo di cui avete appena ultimato la lettura.