Il Terremoto consiste in una serie di eventi sismici con vari epicentri nel caso del 24 agosto lungo la valle del Tronto tra i comuni di Accumoli, Amatrice e Arquata del Tronto. Oggi invece 26/10 alle 19:11 è stata avvertita una prima scossa molto forte, di magnitudo 5.4, con epicentro nel Maceratese (Visso) dove il sindaco ha raccontato che il terreno risulterebbe "squarciato" e ha urlato: "siamo sotto il diluvio".

In seguito è stata poi avvertita sui monti Sibillini (Castel S. Angelo sul Nero).

Una seconda scossa alle 21:18 ancora più forte di magnitudo 5.9, avvertita dalla regione Friuli Venezia Giulia fino in Campania, lungo la dorsale dell'appennino con epicentro "Ussita", dove stanotte 200 persone resteranno a dormire in tenda. Tutte zone nei pressi di Perugia, dove domani le scuole resteranno chiuse per eventuali nuove scosse.

Recenti crolli

I vigili del fuoco in queste ore si stanno occupando di un campanile crollato a "Camerino" sul tetto di una palazzina, dove sembrerebbe non esserci stata la presenza di persone all'interno. Anche a Castel S. Angelo i crolli si sono verificati in edifici che erano stati dichiarati inagibili, mentre a San Salvatore a Campi di Norcia si stanno ancora osservando i danni di una chiesetta.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Terremoto

Il bilancio

Risulterebbero al momento due feriti. Lo ha annunciato ufficialmente il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio - (due persone di Visso, ricoverate in ospedale in codice giallo). Interrotta invece la strada Valnerina per Visso, e chiusa la Salaria all'altezza di Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) dove si erano registrati importanti movimenti franosi già con il sisma del 24 agosto scorso.

Il presidente del consiglio

Il presidente Matteo Renzi é stato aggiornato della situazione, di rientro a Roma dalla Campania, è in contatto con Curcio. e ha deciso di non partecipare alla puntata di Matrix di stasera. Le scuole resteranno chiuse, principalmente nella provincia di Perugia e in quella di Macerata. Per ulteriori aggiornamenti cliccate Segui in alto a destra.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto