Ci sono momenti nella vita in cui si perde il vero valore delle cose, al punto tale da essere superficiali e spesso disattenti. Ciò che viene raccontato in quest'articolo è l’esempio di come la vita possa cambiare improvvisamente da un momento all’altro, e non sempre in positivo.

Cos’è accaduto

A sud della Florida, precisamente a Bal Harbour, un bambino si è reso protagonista di un episodio che ha dell’incredibile. Una telecamera di videosorveglianza ha ripreso l’intera scena. Una donna, Tita Levi ha appena lasciato il figlio di 11 mesi sul fasciatoio per occuparsi degli altri figli, quando dal video, si vede il bebè rotolare a pancia in giù verso il bordo della fasciatoio, perdendo l'equilibrio e cadendo pericolosamente verso il basso.

Nello stesso istante, si vede il fratello di 9 anni, Joseph Levi, correre a braccia tese verso il fratellino, riuscendo miracolosamente ad afferrarlo al volo.

L’intervista a Tita Levi ed il figlio Joseph

Intervistata ai microfoni di WSVN 7 News, la madre ha dichiarato che quella sera era sola in casa con i suoi cinque figli, e che mentre li preparava per andare a letto, stanca e confusa, non aveva considerato quanto fosse pericoloso lasciare da solo, sul fasciatoio, un bambino di undici mesi. Ha ammesso infatti di essersi resa conto solo dopo di aver assistito ad un miracolo. Ha dichiarato inoltre di aver guardato il figlio Joseph e di avergli detto di essere un eroe.

Il figlio Joseph invece, ammette di essere ancora meravigliato di ciò che ha fatto. Dichiara che nulla può spiegare cosa l’abbia fatto correre così velocemente, e gli abbia permesso di afferrare al volo il fratellino.

I migliori video del giorno

Confessa di aver sentito una spinta, un qualcosa di inspiegabile che gli ha permesso questo meraviglioso salvataggio.

La madre continua dicendo di credere in Dio e nei miracoli, e di averne visto così d’improvviso uno davanti ai suoi occhi. Conclude inviando un messaggio a tutte le famiglie, a tutti i genitori del mondo. Confidando nel fatto che ciò che le è accaduto in prima persona possa essere un punto di partenza affinché i genitori siano più attenti ai propri figli, ammette che non si è mai troppo attenti per evitare le tragedie, perché nella vita, tutto può’ cambiare in un secondo.