"Il mio cantante preferito, Adriano #celentano, festeggia gli 80 anni, ed io come faccio a non cantare le sue splendide canzoni?". Se lo saranno chiesto retoricamente in tanti quando si è diffusa la notizia del compleanno del grande artista milanese. E se lo sarà chiesto anche un parroco di una #Chiesa in un piccolo paesino del nord Italia.

Ma mentre qualcuno di noi avrà intonato le canzoni di Celentano [VIDEO] sotto la doccia o in macchina, il sacerdote, da irriducibile fan del "Molleggiato", ha fatto molto di più: ha intonato "Cerco l'estate tutto l’anno, e all'improvviso, eccola qua.." (celebre attacco della canzone di Adriano intitolata "Azzurro") accompagnandosi con l'organo, per concludere in bellezza la Santa Messa che aveva appena celebrato per la festività dell'Epifania.

Un parrocchiano ha immortalato l'omaggio del prete al "Molleggiato"

Il personale omaggio canoro dell'ecclesiastico al "Molleggiato", molto gradito da diversi parrocchiani, è stato ripreso con un telefonino da uno dei partecipanti alla messa, che subito dopo l'ha postato su un gruppo Facebook, e da lì ha fatto il giro del web. E così, in poche ore, don Massimo è diventato uno dei parroci più famosi d'Italia. Nonostante ciò, il video è stato cancellato dopo alcune ore, perché erano stati scritti anche dei commenti piuttosto negativi.

Qualcuno, nel frattempo, ha ben pensato di mostrare la clip al diretto superiore del parroco. Il prelato è rimasto abbastanza sbigottito nel vedere un #Prete della sua Diocesi terminare la messa non con un inno di ringraziamento al Signore e con la consueta espressione "la messa è finita, andate in pace", ma con uno spavaldo karaoke ben poco consono con la seriosa liturgia domenicale.

I migliori video del giorno

Intanto il parroco, ben sapendo che ormai la frittata era fatta, dopo aver letto i commenti non del tutto benevoli nei suoi confronti per quella sua uscita non proprio in linea con le direttive della Congregazione della Sacra Liturgia, ha atteso una telefonata o una lettera di richiamo dal suo vescovo, salvo poi decidere di contattare direttamente chi di dovere per provare a spiegargli che la decisione di concludere la sacra funzione in quel modo anticonvenzionale, era legato alle ottanta primavere appena compiute dal suo cantante preferito.

Il prete si è scusato col vescovo

Nella telefonata, il sacerdote avrebbe ammesso di aver commesso una leggerezza e di essersi lasciato prendere dall'entusiasmo, dicendosi pentito. Il vescovo ha richiamato, a quanto pare, molto bonariamente il parroco per quell'inusuale "chiusura" con cui ha congedato i fedeli alla fine della messa. E Celentano? Avrà saputo dell'omaggio del suo fan?

Il cantante è un cattolico dichiarato, in passato è stato ricevuto da Giovanni Paolo II, e in qualche film ha anche recitato con l'abito talare. Avrà probabilmente gradito la sorpresa.