Ieri sera in Siberia, a 3600 km dalla capitale russa di Mosca, sono morte almeno 64 persone in un devastante incendio in un centro commerciale nella cittadina di Kemerovo, tra le vittime ci sono circa 41 bambini che hanno perso la vita in questo tremendo disastro. Inoltre, fino a questo momento, si contano circa 27 dispersi e 43 feriti, a riferire la notizia è il canale online della Bbc che cita funzionari russi. Secondo le ultime indiscrezioni, sull'episodio accaduto in questo centro commerciale in Siberia, è stata aperta un'inchiesta penale.

Il centro commerciale della cittadina di Kemerovo, è un complesso di circa 23.000 metri quadrati, è stato aperto nel 2013 ed è composto da tantissimi negozi, ristoranti, sale cinematografiche, bowling, aeree per bimbi e circa 250 posti auto.

Cosa riferiscono i media russi

Come riportato dai media russi, nell'incendio ci sarebbero decine di dispersi e molte vittime sono bambini. Inoltre, le televisioni locali hanno diffuso immagini, in cui fuoriesce dal centro commerciale del fumo nero e ci sono anche persone che saltano dalle finestre per sfuggire a quella tragica morte.

Successivamente, è stato riferito che le fiamme dopo un paio d'ore sono state domate dai vigili del fuoco ed è stato annunciato il ritrovamento di un gruppo di 13 cadaveri all'interno di una delle sale del cinema. Nonostante ciò, al momento la situazione non è del tutto chiara e il numero di morti, feriti e dispersi potrebbe variare ora dopo ora. Inoltre, è emerso che l'incendio sarebbe partito dal quarto piano del "Zymnyaya Vishya", proprio nel pieno di una tranquilla domenica, in cui il centro commerciale era chiaramente pieno di gente, con tantissime famiglie che avevano portato i loro bambini nel centro per paio d'ore di relax e invece, questo maledetto incendio ha colpito circa 1.600 metri quadrati dell'edificio.

Circa 20 persone sono poi state messe in salvo e altre 200 persone sono state fatte evacuare, subito dopo l'allarme.

Da cosa è stato provocato l'incendio?

Al momento, la dinamica dell'accaduto non è chiarissima, però secondo quanto riferito da Vladimir Chernov, vice governatore della regione di Kemerovo, il violento incendio che ha colpito il centro commerciale dell'omonima cittadina, sarebbe stato causato da un bambino che aveva con sé un accendino.

Infatti, secondo il vice governatore, l'incendio sarebbe partito proprio nella sala dei bambini che aveva al suo interno una vasca con un trampolino di gommapiuma che ha ovviamente preso fuoco come fosse polvere da sparo.

Segui la nostra pagina Facebook!