Il corpo di una diciottenne è stato rinvenuto questa mattina nel parco giochi Galla Placidia, a Roma, non lontano dalla via Tiburtina: a fare la tragica scoperta [VIDEO]è stato il custode della struttura, che ha notato la giovane legata ad uno scivolo con una corda ed ha immediatamente allertato i soccorsi.

La macabra scoperta

I fatti si sono verificati questa mattina al parco Galla Placidia, poco dopo l'apertura dei cancelli del parco giochi del quartiere Sant'Ippolito: una ragazza di circa 18 anni è stata trovata impiccata ad uno scivolo della struttura, con le mani legate e una corda intorno al collo.

Ad allertare i soccorsi, il custode della struttura, che inizialmente aveva pensato ad uno scherzo.

Sul luogo della tragedia sono giunti nell'immediato gli uomini della Polizia Ordinaria e quelli della Scientifica, che ha già effettuato i primi rilievi del caso. La salma della ragazza è rimasta a disposizione del medico necroscopo, che sta analizzando minuziosamente tutti i segni presenti sul corpo: l'area circostante è stata invece transennata ed è momentaneamente inaccessibile.

L'allontanamento da casa e l'ipotesi suicidio

Stando a quanto si apprende dalle prime testimonianze raccolte [VIDEO], pare che la diciottenne si fosse allontanata da casa poco dopo le 21.00 di ieri, facendo perdere ogni traccia di sé.

I genitori ne avrebbero denunciato immediatamente la scomparsa e la polizia si era attivata per ricercarla in tutti i parchi cittadini.

L'ipotesi più accreditata sembra essere quella del suicidio: a quanto pare la ragazza avrebbe già tentato in passato di porre fine alla propria esistenza, senza però riuscire nell'intento. Nessuna pista è però esclusa dagli inquirenti e occorrerà quindi attendere l'esito dell'esame autoptico per avere maggiori certezze circa questa triste vicenda che ha sconvolto un'intera comunità.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Cronaca Nera

Il racconto del custode

A rinvenire il corpo della ragazza è stato Luigi, custode del parco Galla Placidia da sei anni a questa parte, il quale ha raccontato alle autorità competenti di aver notato qualcosa di strano all'apertura dei cancelli, intorno alle ore 6.45 di questa mattina. L'uomo avrebbe pensato inizialmente ad uno scherzo ma, avvicinatosi a poco più di un metro dallo scivolo, ha poi realizzato che si trattava del corpo di una ragazza impiccata: "Era in posizione strana, con i talloni alzati e le mani legate da una fascetta di plastica - avrebbe detto il signor Luigi agli agenti della Polizia Scientifica - Io sono sei anni che sto qua, non l'ho mai vista.

Una poliziotta ci ha detto che la stavano cercando da stanotte in tutti i parchi: Cacciarella, Meda, Tiburtino. E invece stava qua".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto