A Napoli, complice la primavera e la temperatura mite, la zona rossa non esiste più. Quest'oggi, infatti, il lungomare è stato preso d'assalto e molte persone sono state sorprese sugli scogli a prendere il sole in barba ai divieti imposti dal Governo. Sono centinaia i giovani che si sono riversati in strada, molti senza mascherina. Piazza Mercato e i Quartieri Spagnoli, invece, sono stati travolti da bande di ragazzini sugli scooter. A fronte di questi comportamenti sconsiderati, a Napoli sembra non esistere il pericolo del contagio.

Zona rossa inesistente per i giovani napoletani

Nonostante le restrizioni imposte dal Governo, che impongono il divieto di spostamento, centinaia di giovani si sono riversati sul lungomare della città partenopea e sugli scogli a prendere il sole come se il pericolo del contagio non esistesse. Molti, sprovvisti di mascherina, hanno scelto gli scogli per andare a prendere il sole incuranti dei divieti vigenti in merito agli spostamenti che consentono di poter uscire di casa solo in situazioni di necessità, per motivi di salute o per lavoro. Tali norme non sono state violate solo oggi, infatti da alcuni video pubblicati sui social è apparso chiaro che molti ragazzini violano tali norme anti Covid anche di notte.

Hanno ricominciato a riunirsi nelle ore notturne a Piazza Mercato e ai Quartieri Spagnoli girando con gli scooter.

Il consigliere Borrelli chiede più controlli

Il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, ha chiesto più controlli e ha invocato la tolleranza zero per contrastare le violazioni. Il consigliere ha affermato che la zona rossa non è sufficiente per fermare gli assembramenti, soprattutto alcuni giovanissimi che continuano a comportarsi incuranti delle restrizioni creando caos e scompiglio in alcune aree del territorio cittadino.

Il consigliere sta denunciando questa situazione già da diverso tempo, evidenziando come zone critiche proprio quelle dei Quartieri Spagnoli e di Piazza Mercato dove i giovanissimi restano in strada fino a notte inoltrata talvolta prendendosi gioco anche delle forze dell'ordine creando caos e scompiglio.

Anche il noto attore partenopeo Maurizio Aiello, ha documentato la situazione odierna attraverso un video pubblicato nelle sue storie di Instagram.

Dal video si notano chiaramente parecchie persone accingersi a prendere il sole sugli scogli adiacenti Villa Volpicelli, nota come l'emblematico Palazzo Palladini della soap partenopea Un Posto al Sole, come fosse una giornata primaverile normale in assenza della pandemia che da più di un anno affligge il nostro Paese.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!