La Puglia è una terra ricca di sapori e Ricette che vengono da un tempo molto lontano. Basta poco per scoprire la bellezza della semplicità di una volta attraverso la preparazione di un piatto tradizionale che la domenica allietava i pranzi di numerosi contadini.

La preparazione della pasta fatta a mano è ancora oggi un particolare irrinunciabile su molte tavole pugliesi, soprattutto la domenica; un rito affascinante che si tramanda da generazione in generazione.

Pubblicità
Pubblicità

La "Sagna" è un tipico formato di pasta fresca pugliese (insieme alle più famose orecchiette e agli strascinati) preparato solo con acqua e farina e semplice da realizzare, ma con un gusto davvero unico. Un piatto povero e divertente per un pranzo veloce e gustoso. Essendo senza uova, questo impasto è adatto per gli intolleranti o i vegani.

Il condimento qui riportato è solo un suggerimento che richiama la tradizione contadina: ognuno potrà scatenare la propria fantasia per dare al proprio piatto il sapore che preferisce.

Potete utilizzare un ragù di carne, un pesto al pomodoro fresco, o, se preferite, la tipica "ricotta forte" pugliese (un tipo di ricotta piccante dal gusto deciso per i palati più esigenti).

Pubblicità

Ingredienti

per la pasta

  • 400 g di farina di semola di grano duro
  • Acqua tiepida q.b.

per il condimento

  • 1/2 cipolla
  • Una decina di pomodorini
  • Una foglia di basilico
  • Due cucchiai di olio evo
  • Sale q.b.

Preparazione

Disponete la farina a fontana sulla spianatoia ed aggiungetevi, poco per volta l'acqua tiepida. Impastate dapprima grossolanamente e poi energicamente fino ad ottenere un composto omogeneo, liscio e sodo. L'impasto non deve essere morbido, ma deve essere malleabile.

Per ottenere un risultato ottimale c'è un solo segreto fondamentale: olio di gomito. Lavorate la pasta il più possibile.

Con un mattarello stendete dei pezzi di pasta ottenendo così dei dischi dallo spessore di circa un mm e disponeteli su un canovaccio. Prendete ogni disco ed adagiatelo intorno al mattarello, aiutandovi, così, ad effettuare un taglio longitudinale. Con il coltello ricavate delle striscette larghe poco più di un cm. Il formato delle strisce non deve essere necessariamente preciso.

Pubblicità

Disponete la pasta su un canovaccio ad asciugare mentre preparate il condimento.

In un tegame, fate soffriggere in due cucchiai di olio evo la cipolla tagliata a julienne. Nel frattempo tagliate in due i pomodorini ed aggiungeteli, mescolando di tanto in tanto. Aggiustate di sale ed aggiungetevi una foglia di basilico.

Lessate la pasta in acqua salata e saltatela con il condimento. A piacere, potete condire il piatto con una spolverata di cacioricotta pugliese.

Pubblicità

Leggi tutto