Uno dei casi letterari degli ultimi anni è sicuramente stato il best-seller "50 sfumature di grigio", romanzo uscito dalla penna della scrittrice inglese E.L. James, del quale ad oggi sono state vendute oltre 70 milioni di copie nel mondo (insieme agli altri due capitoli della trilogia, "50 sfumature di nero" e "50 sfumature di rosso").

Trascinato dall'intensità della storia d'amore che coinvolge i due giovani protagonisti, Anastasia Steele e Christian Grey, e caratterizzato a tratti dalla descrizione esplicita di pratiche sessuali estreme, il libro si è diffuso velocemente in molti Paesi, anche grazie al passaparola.

Pubblicità

E' abbastanza scontato dunque il fatto che da esso è stato tratto un film, destinato (forse) a doppiare al botteghino il successo raccolto dalla versione cartacea: fin dall'annuncio della futura trasposizione cinematografica di "50 sfumature di grigio", le ipotesi delle fan di tutto il mondo sugli attori che avrebbero prestato i volti a personaggi così tanto immaginati si sono rincorse.

Le riprese della pellicola - la cui uscita ufficiale è stata spostata dall'1 agosto 2014 inizialmente previsto, al 14 febbraio 2015, giorno di San Valentino - sono iniziate lo scorso 4 dicembre a Vancouver per la regia al femminile di Sam Taylor Jonson.

Ad interpretare l'insicura ma affascinante Anastasia sarà la giovane Dakota Johnson; mentre la parte del bel Christian Grey, che in un primo momento era stata affidata a Charlie Hunnam, è stata assegnata in via definitiva al modello e attore irlandese Jamie Dornan. Oltre a loro faranno parte del cast anche Marcia Gay Harden (nei panni della madre adottiva Grace Trevelyan Grey), Rita Ora (che sarà invece la sorella Mia Grey), Luke Grimes (il fratello Elliot Grey), Eloise Mumford (l'amica di Anastasia, Kate Kavanagh), Victor Rasuk (l'amico José Rodriguez) e Dylan Neal (Bob, il patrigno della ragazza).

Pubblicità

Al futuro pubblico in sala di "50 sfumature di grigio" interesserà anche sapere che verranno prodotte due versioni della pellicola, una censurata e l'altra decisamente più esplicita.