Sanremo 2014 sta arrivando e già circolano le prime impressioni e le prime indiscrezioni sulle canzoni, sull’originalità degli arrangiamenti, sulla musica e sui testi. Pare che, anche quest’anno, i cantanti abbiano preferito l’amore come argomento principale delle canzoni da portare in gara, cedendo così alla tentazione di offrire al pubblico di Rai 1 la classica cura dalle proprietà benefiche, capace di scaldare, nutrire fantasie, rasserenare lo spirito e addormentare gli istinti ribelli.

A Sanremo 2014, quindi, i cantanti preferiscono l’amore, per cui il Festival sarà all’insegna della tradizione, frustrando le aspettative di chi si aspettava, in un momento storico caratterizzato dalla crisi, che va ben al di là dei drammatici aspetti economici, uno slancio di ribellione o un gesto di insofferenza.

Sembra quasi che si sia preferito un atteggiamento politically correct.

Sanremo 2014, i cantanti preferiscono l’amore: alcune canzoni dei Big. 

Un sussulto di originalità arriva da Frankie Hi-Nrg MC, che con “Pedala”, sembra constatare la follia moderna della fretta a tutti i costi e senza meta. Noemi, con “Un uomo-albero”, usa il tema dell’amore usando un atteggiamento positivo oltre tutte le difficoltà. Antonella Ruggiero darà un saggio delle sue celebri capacità con “Quando balliamo”. “Un abbraccio unico” di Ron parla di fiducia e speranza nel futuro e lo fa con uno stile che ricorda Lucio Dalla. Giuliano Palma sarà un esempio più unico che raro di musicalità e temi fuori dal coro e molto vivaci, con "Così lontano". Un bel po’ di sano rock, pulsa nelle vene di Francesco Sarcina, ex Vibrazioni, che presenterà “Nel tuo sorriso”. Francesco Renga darà prova della sua capacità e intensità interpretativa con un pezzo scritto da Elisa.

Ricordiamo, infine, che tutti i cantanti in gara presenteranno due brani inediti nel corso del Festival di Sanremo 2014.