Il regista di "Immaturi" Paolo Genovese è tornato dietro alla macchina da presa per dirigere la pellicola intitolata "Tutta colpa di Freud", in uscita nelle sale giovedì 23 gennaio. Il titolo del film, dedicato al padre della psicanalisi, è riferito alla storia messa in scena, incentrata sulla strana vita di un analista padre di tre ragazze. Francesco, il personaggio impersonato da un impeccabile Marco Giallini infatti, si trova costretto a cercare di risolvere tre 'casi disperati' rappresentati dalle sue tre care figlie femmine: la giovanissima Emma, che si innamora di un uomo 50enne (Gassman) e sposato; Sara, ragazza lesbica che in seguito a una delusione amorosa prova improvvisamente a diventare etero, e infine Marta, una libraia che perde la testa per un ladro di libri sordomuto.

Le tre sorelle sono abituate a sfogarsi accomodate sul lettino dello studio del padre (situato a Roma) per parlare dei loro problemi personali: riuscirà l'uomo ad aiutarle senza fare troppo il genitore?

Questa commedia sentimentale al femminile - prodotta da Medusa Film e Lotus Production - ha una durata totale di 120 minuti e sarà distribuita nei cinema di tutta Italia in ben 400 copie. La pellicola vanta un cast d'eccezione: i protagonisti sono Marco Giallini, Vittoria Puccini, Anna Foglietta e Laura Adriani.

Insieme a loro recitano anche Alessandro Gassman, Claudia Gerini, Vinicio Marchioni, Daniele Liotti, Edoardo Leo, Giulia Bevilacqua, Dario Bandiera, Maurizio Mattioli, Lucia Ocone, Gian Marco Tognazzi, Michela Andreozzi, Francesca Apolloni, Antonio Manzini, Alessia Barela e Paolo Calabresi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto