In uscita il prossimo 20 febbraio nelle sale italiane, 12 anni schiavo è stato da subito acclamato dalla critica mondiale, ricevendo numerose candidature anche per la notte degli Oscar; noi l'abbiamo già visto, ecco perchè ve lo consigliamo.

Trama

Solomon Northump è il protagonista di questa sfortunata e drammatica vicenda, da persona libera e rispettata finirà fra i campi, inizierà così un cammino per ritrovare la sua libertà nonostante la schiavitù improvvisa metterà a dura prova i valori e le convinzioni del protagonista.

Pubblicità

Cast

Il film che si preannuncia un successo al botteghino italiano, è diretto da Steve McQueen, in quello che è il miglior lungometraggio del regista; a far da spalla a Steve è un magnifico Chiwetel Ejiofor (Solomon Northump), personaggi chiave della sua esperienza durante la schiavitù sono invece Michael Fassbender e Benedict Cumberbatch (che interpretano rispettivamente Edwin Epps e William Ford). Poco più di un piccolo cameo quello riservato a Brad Pitt, che nei panni di Samuel Bass sarà tuttavia fondamentale negli sviluppi della vicenda.

Un film seza dubbio da vedere, duro e attento nel richiamare i momenti bui della schiavitù descrivendoli in ogni sfaccettatura, lasciando passare dallo sguardo dello spettatore ingiustizia e tristezza, sentimenti adatti per ricordare i periodi bui della società. In uscita dal 20 febbraio nelle sale italiane con un ritardo di più di un mese rispetto all'America, dove il film ha conquistato il grande schermo ed è pronto per esser di nuovo protagonista nella grande notte.