Il valore di una città risiede nel talento dei suoi abitanti: lo hanno dimostrato a pieno titolo i 15 maestri creativi dell'artigianato della Fad-Factory, Arte & Design e Arte di Parthenope in mostra fino al prossimo 30 giugno nel centro storico di Napoli, a San Gregorio Armeno. Un'esposizione speciale, volta alla valorizzazione del patrimonio artistico-culturale della città. La mostra si svolge all'interno di un'antichissima chiesa nel cuore dei Decumani, quella di San Biagio, attigua a quella di San Gennaro all'Olmo, gestita dall'Associazione Domus Memini.

I decumani con la loro vivacità, i pastori colorati di San Gregorio Armeno e la folla di turisti fanno da scenario alla kermesse di talenti dell'artigianato handmade partenopeo.

La moda del 2000 è sempre più handmade

Meravigliosi orecchini in ebano ed argento, anelli e gioielli asimmetrici in resina ed oro, quadri intessuti di lane e cotoni coloratissimi ritraggono paesaggi napoletani, presepi in miniatura all'interno di conchiglie ed antichi scrigni ed ancora, gioielli e borse in pelle, altre realizzate all'uncinetto con una dovizia e maestria senza pari accolgono i visitatori della mostra e si lasciano ammirare e desiderare al primo sguardo.

Pezzi unici, dal valore inestimabile. E la folla di curiosi e di estimatori dell'handmade non tarda ad arrivare. Tantissime le firme, ormai note anche all'estero: Bella Bri: l'arte dell'inclusione in resina, Nemesi: oggettistica e souvenir in terracotta, Jiji Lovemade: borse di stampo artigianale, Simona Giglio: Pittrice, Emilia Balestrieri: ceramiche d'arte, Melina Amodio: riciclo creativo, Grazia Casillo: gioielli in pizzo chiacchierino, Pecoramello Architetti: design, Studio9 Ceramica: ceramica artistica, Teresa Mazzella: creazioni artigianali, quadri in tessuto, Silvio Siano: presepi in miniatura, Luisa Marazita: gioielli artigianali, Forme da indossare: gioielli in argento, Doriana Napoli:Tracciati d'Arte, Raffaella Pastore: Transfo-Design.

Una mostra tra handmade e sacralità

Incuriosisce e rapisce lo sguardo la compresenza di sacralità, come le maschere in oro ed argento ex-voto, presenti lungo le arcate della chiesa, che ben si sposano con la preziosità delle realizzazioni artigianali, spesso live, come quelle di Grazia Casillo, che, seduta in fondo alla chiesa, lavora senza sosta alla creazione di meravigliosi orecchini e bracciali in pizzo.

Incredibile la velocità e la semplicità con la quale muove pennello e scalpellino il maestro Silvio Siano, producendo in pochi secondi un presepe unico incastonato in una magica conchiglia. Come assicurarsi una creazione unica? Visitando la mostra il lunedì dalle 16 alle 19; dal martedì al sabato dalle 10 alle 19; e la domenica dalle 10 alle 13. Nell'era del digitale e della tecnologia, riscoprire l'unicità dell'handmade partenopeo è sinonimo di metaprogresso, ovvero una kermesse di talenti superiori a qualunque macchinario elettronico. Lasciatevi incantare dalla bellezza delle creazioni artigianali nel magico cuore di Napoli.

Segui la nostra pagina Facebook!