E' pronto. Vi hanno lavorato sopra in studio, durante il tour, nei (rari) momenti liberi. Alla fine il nuovo disco degli One Direction, i lgruppo teen più seguito al mondo, è confezionato e (quasi) in dirittura d'arrivo. L'album è stato battezzato "Made in the A.M.", come dire "Fatto durante le ore piccole", anche se i maligni già sussurrano che in realtà voglia significare "Fatto nell'After Malik".

Chiarissimo il riferimento a Zayn Malik, il membro clamorosamente uscito dalla line-up nello scorzo marzo. Come mai i quattro hanno deciso di pubblicare il lavoro proprio in novembre? Si tratta del mese tradizionalmente più affollato di uscite ma anche più redditizio: parecchi procedono all'acquisto in vista dei regali di Natale. La quinta avventura sonora di Harry Styles, Louis Tomlinson, Niall Horan e Liam Payne giunge in un momento decisamente particolare.

Si profila, come noto, una lunga cessazione delle attività. Cessazione in un primo momento data come per certa dopo l'ultima data britannica del tour, il prossimo 31 ottobre a Sheffield, e che ora viene invece - pare - rimandata al marzo 2016. Alle rassicurazioni del caso ha già provveduto Liam Payne. Il cantante, sentito dalla rivista Attitude, ha affermato: E' da cinque anni che non ci fermiamo un attimo.

Si tratta solo di un break che ci siamo meritati". E poi: "Ovviamente torneremo a lavorare insieme. No, non ci sciogliamo, ci prendiamo solamente un po' di tempo per noi". Dopo il primo estratto, "Drag me down", uscito già durante la scorsa estate, il nuovo singolo è "Infinity". Cosa attendersi da "Made in the A.M."? Finora i boys sono rimasti abbastanza abbottonati. In precedenza Liam (sempre lui) aveva detto all'emittente radiofonica Capital FM: "Le canzoni sono un po' più rilassate.

Vorremmo che fosse un album che dura e da poter ascoltare in qualsiasi momento, come quello di Ed Sheeran. E' un disco leggermente alla Oasis". Uno dei produttori, Julian Bunetta, aveva dichiarato a Billboard: "C'è una canzone sul perdere qualcuno, ma non è su Zayn. C'è anche una canzone sulla band che si trova su un terreno traballante e che non sa quale sarà il futuro. Ci sono pezzi sull'amore e c'è una canzone che è un po' carica sessualmente. C'è un po' di tutto".

Le canzoni, il tour. Forse il Super Bowl

Il tracklisting del successore di "Four" del 2014 non è ancora stato annunciato ma dovrebbe essere questione di giorni. Si dice che conterrà tredici brani. L'"On the road again tour" si chiuderà, come detto, a Sheffield il prossimo 31 ottobre. Dal 24 al 30 settembre i ragazzi saranno sul palco per ben sei date alla 02 Arena di Londra. Qualche giorno fa è stata avanzata l'ipotesi che l'ultima apparizione degli 1D prima del break potrebbe concidere con uno show straordinario al Super Bowl in programma il 7 febbraio 2016 al Levi's Stadium di Santa Clara, California.

Il Super Bowl è l'incontro finale che assegna il titolo di campione della National Football League (NFL), la lega professionistica statunitense di football americano. Negli USA il match è considerato praticamente come una festa nazionale e tiene incollati davanti ai televisori circa 100 milioni di telespettatori.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto