Il mese di marzo sta ormai volgendo al termine, ma nonostante ciò diverse pellicole interessanti stanno per debuttare nelle nostre sale. Un film da menzionare è senza dubbio il nuovo cartone animato in 3D The Boss Baby. Quest’ultimo debutterà contemporaneamente sia in Italia sia negli Stati Uniti in data 31 marzo.

Inoltre, la sua distribuzione prevederà il suo rilascio in diversi mercati internazionali come la Germania, la Francia, il Brasile e la Russia sempre durante il medesimo weekend.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cinema

La sua regia è stata affidata al cineasta Tom McGrath, precedentemente noto per aver lavorato per Madagascar, Madagascar 2 e i Pinguini di Madagascar. La sua produzione è stata affidata alla DreamWorks Animation in collaborazione con la 20th Century Fox.

Un misterioso piano da sventare

La sua trama è incentrata sulle vicende di un bambino di sette anni, il quale è geloso del suo fratello più giovane. In seguito, egli viene coinvolto in una missione speciale per recuperare l’affetto dei suoi genitori. Durante quest’ultima, scopre l’esistenza di un misterioso piano da parte del CEO della Puppy Co., il quale vuole distruggere e sconvolgere i legami affettivi e familiari nel mondo. Successivamente, decide di smascherare il tutto con lo scopo di salvare la sua famiglia e l’umanità. Infine, si rende conto che l’amore è l’unica vera forza positiva nel nostro universo.

Doppiatori di grande rilievo

All’interno di questo film, svariati personaggi hanno le voci di diversi attori di grande spessore. Per esempio, il protagonista principale è doppiato da Alec Baldwin, candidato agli Oscar nel 2004 per The Cooler e andato alla ribalta grazie The Departed, Beetlejuice e Caccia a Ottobre Rosso.

I migliori video del giorno

Altri doppiatori di rilievo sono Steve Buscemi, Jimmy Kimmel e Tobey Maguire. La sua fase di pre-produzione risale al giugno del 2014, mentre la maggioranza delle sequenze animate sono state realizzate tra la fine del 2015 e l’inizio del 2016.

Un negativo riscontro di critica

Nel complesso, questo film non sembra aver avuto un buon riscontro di critica. Infatti, secondo il sito Rotten Tomatoes ha ricevuto a malapena il 29% di recensioni positive. E’ stato promosso da alcune testate di spessore come The Hollywood Reporter e Movie Nation. E’ stato sonoramente bocciato da parte di Slant Magazine, il Los Angeles Times e il Seattle Times. Nonostante ciò, secondo le ultime previsioni potrebbe registrare dei buoni risultati al botteghino. Infatti, alcuni analisti hanno affermato che potrebbe incassare già 30 milioni di dollari nel suo primo weekend negli Stati Uniti, raggiungendo un introito totale di 90 milioni in questa nazione. Per concludere, è possibile affermare che The Boss Baby è un cartone animato non proprio perfetto e non esente da difetti, ma allo stesso tempo capace di divertire sia i più piccoli sia le famiglie.