Cresce l'attesa per il grande concerto che Vasco Rossi terrà a Modena, al parco Enzo Ferrari, il mese prossimo, sabato 1 luglio, per celebrare i suoi primi quarant'anni di carriera. Sono andati esauriti i biglietti per l'evento, segnando il record mondiale di spettatori ad un unico concerto visto che sono attesi circa duecentoventi mila spettatori. Ma l'evento non potrà goderselo solo chi ha acquistato il biglietto per il concerto visto che l'evento sarà trasmesso anche in oltre centocinquanta cinema in tutta Italia (a giorni sarà comunicata la lista completa e messi in vendita i biglietti) e si vocifera che verranno montati dei maxi schermi anche sulle spiagge di Riccione.

Nonostante ciò in molti sono rimasti senza biglietti ed i prezzi sui vari siti di bagarinaggio e non solo sono spropositati: qualcuno arriva a chiedere più di 200 euro per un pit 3 (che costava 60 euro spese di spedizione comprese), fino ad arrivare ai 2 mila euro per un pit 1, che al momento della messa in vendita da parte di viva ticket costava poco meno di 100 euro.

Una clamorosa idea

Proprio questa grande richiesta di biglietti (nonostante il record mondiale messo a segno), ha fatto nascere una clamorosa idea: chiedere a Vasco il raddoppio della data. Un'idea messa in piedi soprattutto dal professore universitario di Marsiglia, Battista Liserre, che ai microfoni de Il Resto del Carlino ha dichiarato: "La situazione del bagarinaggio online sul concerto è letteralmente tragica: chiediamo a direttamente a Vasco di bloccare questo squallido fenomeno. Ci sono state migliaia di segnalazioni da parte dei fan, che sono rimasti senza biglietto e non possono assistere all'evento. Inoltre, sono arrabbiati perchè vedono i biglietti, tanto desiderati da loro, in vendita a prezzi spropositati sul web".

I migliori video del giorno

Seconda data impossibile

Un'idea che resterà sicuramente tale per svariati motivi. La prima riguarda le tempistiche visto che manca solo un mese al grande concerto ed è praticamente impossibile organizzarne un altro per il giorno successivo, anche la grande messa in sicurezza del Parco, per la quale si sta già lavorando tantissimo per il 1 luglio, ancor di più dopo i fatti di Manchester.

Un altro motivo è quello relativo all'evento visto che modena park è sempre stato pubblicizzato come il grande evento epocale e mondiale e non si è parlato di un possibile raddoppio della data.

Ma i fan che sono rimasti senza biglietto possono stare tranquilli perchè Vasco ha già dichiarato di non volersi fermare. Dunque, dopo Modena Park, ci saranno altri concerti per il Blasco che si è confermato il re indiscusso della musica italiana, e non solo.