Ieri è uscita la risposta di Eminem [VIDEO] a 'Rap Devil', 'Killshot'. Slim Shady c'è andato giù pesante con MGK, ma ha anche lanciato un'accusa molto pesante a Diddy, il capo della Bad Boy Records, etichetta di Machine Gun Kelly. Eminem ha infatti accusato Diddy di "aver messo una taglia su Tupac ed averlo fatto uccidere".

Negli anni '90 la Bad Boy Records era al suo picco massimo di esposizione e annoverava tra i suoi talenti Notorious B.I.G., insieme a Tupac il rapper più in vista del momento e immischiato nella famosa faida West Coast contro East Coast. Durante quegli anni la faida hip hop tra le due coste, dopo i dissing, era sfociata in violenza e omicidi, con la morte di 2Pac prima e "Biggie" dopo.

L'accusa

Eminem in 'Killshot' prima prende in giro Diddy e MGK dicendo: "Il capo di quest'idiota si fa di pasticche e poi gli dice (a Kelly) che ha talento". Continuando quindi sulla falsa riga di quello che aveva detto su Kelly [VIDEO] nell'intervista prima del dissing. In seguito, va avanti dicendo: "Ma il giorno in cui farai una hit sarà il giorno in cui Diddy ammetterà di aver messo una taglia su Tupac e averlo fatto uccidere".

Un rumor mai confermato, ma la misteriosa morte di Tupac nel 1996 ha portato spesso complottisti o semplicemente fan dubbiosi a pensare che ci fosse stato qualcosa di più grosso sotto. L'omicidio di Tupac infatti è rimasto irrisolto fino ad oggi, con vari mitomani che si sono auto accusati dell'omicidio o affiliati alle gang di Tupac e Biggie che sono morti in circostante ambigue.

Altre teorie sulla morte di Tupac parlavano di un eventuale omicidio politico, oppure un coinvolgimento di Suge Knight, gangster ai tempi capo della Death Row Records, l'etichetta di Tupac. Eminem alla fine di 'Killshot' dice: "Sto solo scherzando Diddy, lo sai che ti voglio bene". Una frase con una vena in realtà molto ironica.

La reazione della scena rap

Le reazioni dei rapper e affiliati alla scena hip hop non sono tardate ad arrivare. Jay Electronica, rapper di New Orleans ed amico di Diddy, ha commentato su Twitter con parole durissime e minacciando Eminem: "Come ti permetti di accusare Diddy di aver ucciso Tupac e poi far finta di non vedere Jimmy Iovine e gli altri che hanno lucrato sulla morte di Tupac più di tutti? Meglio che stai attento prima che vengo a buttarti giù la torre come Salomone ha fatto con i cavalieri templari." Ed ha poi aggiunto alla fine del tweet l'hashtag #ripProof, l'amico di Eminem ucciso nel 2006 a Detroit.

Jimmy Iovine è un potente produttore discografico, amico di Eminem e proprietario ai tempi della major su cui l'etichetta di Tupac si appoggiava. Jay Electronica accusa quindi Iovine di aver lucrato sulla morte di Tupac grazie alla risonanza mediatica che ebbe l'omicidio e quindi tutto il business delle vendite intorno a lui. Questo è il video della canzone.