In un'intervista postata ieri sul suo canale ufficiale di YouTube, Eminem ha parlato del beef con Machine Gun Kelly scoppiato dopo il dissing nell'ultimo album uscito il 31 agosto, Kamikaze. Il rapper, intervistato da Sway (speaker radiofonico di Shade45, accusato da MGK di non passare le sue canzoni in radio sotto direttiva appunto di Eminem) ha citato alcune frasi di "Rap Devil", il dissing di Kelly, rispondendo alle accuse.

La risposta di Eminem

In "Rap Devil", MGK ha raccontato di come subito dopo il tweet sulla figlia di Eminem [VIDEO], quest'ultimo abbia fatto chiamare Diddy, il capo della sua etichetta, chiedendo le scuse di Kelly per aver definito la sua primogenita 16enne del rapper di Detroit "hot".

Eminem ha detto che non è mai successa una cosa del genere, spiegando che fosse incappato nel tweet un anno e mezzo dopo la sua pubblicazione, e di non avere chiamato nessuno per chiedere delle scuse.

Secondo Eminem, successivamente Machine Gun Kelly avrebbe continuato a dissarlo nelle sue canzoni senza motivo, visto che lui non aveva dato peso alla cosa. Ha poi spiegato che non gli è mai interessato della carriera di Kelly e che non ha fatto niente per mettergli i bastoni tra le ruote. Ha quindi deciso di rispondere alle frecciatine dopo anni di dissing subliminali, cogliendo l'opportunità di togliersi qualche sassolino dalla scarpa con l'ultimo album.

Eminem ha poi definito "Rap Devil" "non male" come dissing, ed ha annunciato ufficialmente che risponderà ad MGK, ma non perderà tempo a rispondere a tutti gli altri che lo hanno citato dopo i dissing di Kamikaze, altrimenti "passerà altri 5 anni a fare diss track su diss track su diss track"

50 cent minaccia Joe Budden

Intanto Joe Budden, ex rapper e podcaster, qualche giorno fa ha risposto alle parole di Eminem in "Fall", dove Eminem lo minaccia di "farlo chiudere in una borsa per cadaveri".

Joe Budden ha attirato su di sé l'ira di Eminem dopo i commenti estremamente negativi [VIDEO] su "Revival", penultimo lavoro del Rap God.

Budden nel suo podcast ha detto che Eminem non dice niente di importante nelle sue canzoni da 10 anni, e che per questo qualsiasi cosa dica su di lei vale zero. Ha poi definito la musica di Eminem ormai "frasi a caso rappate bene e messe insieme", senza nessun messaggio.

50 cent, amico fraterno di Eminem dal 2003, ha preso le difese di quest'ultimo minacciando Joe Budden di mettere in conto un "Ass Whooping", ovvero un pestaggio.