Nausica Della Valle, inviata del programma televisivo "Quinta Colonna", il prossimo 2 marzo terrà una conferenza a Biella intitolata "Perché non sono più lesbica". Tale incontro prende spunto da un'intervista da lei rilasciata nel 2017 in cui aveva spiegato come si fosse "liberata" dall'omosessualità e come Dio le avesse "consigliato" la giusta via da seguire. Le sue dichiarazioni e l'argomento in questione hanno, naturalmente, suscitato molte polemiche.

Pubblicità
Pubblicità

La Della Valle spiega come ha fatto a "liberarsi" dalla sua omosessualità grazie all'aiuto del Signore

Nausica Della Valle era omosessuale. Dopo un po' di tempo passato a frequentare persone del suo stesso sesso, però, l'inviata di Quinta Colonna ha avuto una specie di "illuminazione divina". Nel corso di un'intervista rilasciata nel 2017 a "Televisione Cristiana", infatti, la donna aveva rivelato di aver confessato al Signore di voler studiare la sua parola.

Nausica della valle campagna per Biella
Nausica della valle campagna per Biella

Per questo motivo, Dio le avrebbe "consigliato" a gran voce di abbandonare le sue "abominevoli" pulsioni sessuali poiché reputate assolutamente inaccettabili. Secondo quanto affermato dalla Della Valle, infatti, Dio ha creato l'uomo e la donna, qualunque altro tipo di unione che eluda dal rapporto con il sesso opposto è considerata un abominio di Satana. Le parole pronunciate dalla Della Valle avevano, naturalmente, generato numerosissime polemiche e molto scalpore.

Pubblicità

La conferenza che Nausica Della Valle terrà a Biella il 2 marzo per parlare della questione

Per questo motivo, a distanza di tempo, continuano a risuonare. Proprio in occasione della conferenza che il 2 marzo si terrà a Biella, dunque, l'argomento è ritornato in voga. L'inviata, infatti, molto probabilmente spiegherà anche in quella sede quale è stato il suo percorso per allontanarsi dall'omosessualità e ritornare sulla retta via. In tale spiegazione sarà fatto riferimento, ovviamente, anche al ruolo avuto da Dio in tutto questo.

Le sue dichiarazioni sono state molto criticate. Andrea Rubera, portavoce di "Cammini di speranza", infatti, ha esordito contro di lei in modo alquanto perentorio. Secondo il suo punto di vista, infatti, è assolutamente plausibile che una persona etero, dopo molti anni si scopra omosessuale e viceversa. Ad ogni modo, non ritiene assolutamente plausibile un collegamento di questi due "fluidi" a Dio o a Satana. Dire che gli etero sono il frutto di Dio mentre gli omosessuali quello di Satana è assolutamente inaccettabile.

Leggi tutto e guarda il video