Il tennis da tavolo è conosciuto in tutto il mondo e amato da milioni di persone. Il suo successo è dovuto a diversi fattori; basti pensare all'attività in sé per accorgersi che non necessità di elevata preparazione per praticarlo. La sua semplicità è tale da coinvolgere tutte le fasce d'età, compresi i più anziani. Se si dovesse scendere da una scala, dal gradino più alto al più basso, in cima si troverebbe sicuramente loro: i nonni. Strano? Affatto! Si può immaginare che a giocare una partita di ping pong sia un palo che ogni tanto si inclina a destra e sinistra per colpire la pallina, semplice no?

Il tennis da tavolo permette lo svolgimento di questa semplice pratica a tutte le fasce d'età, compresi coloro che giunti a una certa età si muovono con difficoltà. Scendendo di uno scalino si urta la fascia media, indaffarata e distratta; sempre alla ricerca di un lavoro o che a denti stretti ringhia per mantenere il posto.

Un frustrazione che può essere placata solo per merito di una fuggevole pallina che li urta la tempia e gli apre gli occhi della realtà. Il ping pong è ideale soprattutto per loro, i genitori, troppo indaffarati per riposarsi e che per merito di questo gioco possono rientrare nel calore familiare. All'ultimo posto abbiamo invece i più piccini, che farebbero qualsiasi cosa per divertirsi.

Questi ultimi non bisognano di essere chiamati a gran voce per praticare ping pong, il solo fatto che questo richiede compagnia li invoglia subito a giocare.

Benefici

Non solo svago, il tennis da tavolo è molto di più. I suoi benefici non sono di certo sfuggiti agli scienziati, che per gli anziani hanno ideato il "Drug Free Alzheimer's Therapy Programme".

Questo progetto britannico contrasta il progredire dell'Alzheimer, in quanto migliora le funzioni del cervello che si occupano di ragionare e prendere decisioni (spesso compromesse nella fase di demenza). Il progetto ha permesso la distribuzione nelle case di cura di tavoli e attrezzature da ping pong. Inoltre, questo sport migliora l'equilibrio e riduce il pericolo di cadute, tipico problema degli anziani.

Scendendo nuovamente di un gradino si giunge alla fascia media che con difficoltà placa la propria vita frenetica. Il ping pong sembra proprio essere la soluzione per staccare dal lavoro e circondarsi di compagnia. È noto, che il tennis da tavolo rilasci endorfine ed encefaline, sostanze che favoriscono il benessere e contrastano lo stress. Insomma, un vero e proprio sfogo per l'ansia e le frustrazioni terrene!

Al fine abbiamo i più piccini che da questo sport ricavano grandi benefici. Non si tratta solo di puro divertimento, ma di allenamento per la concentrazione, coordinazione ed equilibrio. Tenendo conto del fatto che il ping pong richiede tempi di reazione veloce, risulta essere un'attività funzionale per la crescita dei bambini.

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!