Il Paradiso, 5 personaggi che hanno infranto la legge: ci sono anche Anna e Gloria

Il Paradiso, 5 personaggi che hanno infranto la legge: ci sono anche Anna e Gloria.
Il Paradiso, 5 personaggi che hanno infranto la legge: ci sono anche Anna e Gloria.

Ne Il Paradiso delle signore ci sono stati personaggi che hanno infranto la legge, rischiando di essere incriminati, fra cui Gloria e Anna

Non perdere le ultime news
Clicca sull’argomento che ti interessa per seguirlo. Ti terremo aggiornato con le news da non perdere.
Clicca e guarda il video
Il Paradiso delle Signore, anticipazioni al 10 dicembre: Gemma e Marco si riavvicinano

Il Paradiso delle Signore è arrivato alla sesta stagione e nel corso degli anni sono state narrate le vicende di diversi personaggi, alcune dei quali (nella serie) hanno infranto la legge, rischiando conseguenze penali per via dei loro comportamenti. Fra i personaggi delle precedenti edizioni che hanno avuto una condotta non proprio impeccabile ci sono Luciano Cattaneo e Corrado Colombo, mentre per quanto riguarda i protagonisti della sesta stagione ci sono Anna Imbriani, Giuseppe Amato e Gloria Moreau. Di seguito la descrizione del reato commesso da ognuno dei volti noti della soap opera.

1

Luciano Cattaneo ha abbandonato il tetto coniugale vivendo con Clelia

Clelia viveva con Luciano Cattaneo, nonostante fosse sposato con Silvia, e negli anni Sessanta c'era una legge che puniva chi commetteva il reato di concubinato, ovvero vivere la convivenza coniugale fuori dal matrimonio. Pertanto il ragioniere e la capocommessa sono stati costretti ad allontanarsi da Milano per non essere perseguiti penalmente.

2

Corrado Colombo e l'attività di contrabbando di sigarette

Nelle prime due stagioni de Il Paradiso delle signore il capo magazziniere era Corrado e per un periodo, oltre al lavoro nel negozio di Milano, aveva svolto un'attività di contrabbando di sigarette. Colombo è stato scoperto, ma non è stato mai condannato per il reato riuscendo a farla franca.