Per fronteggiare la crisi che imperversa, l'Italia i cittadini ne hanno pensate tante: dalle grandi raccolte fondi per gli ospedali, alla distribuzione di beni di prima necessità fino alla generosità di alcuni hotel che mettevano a disposizione i loro spazi. L'ultima iniziativa arriva dalla Liguria, precisamente dalla provincia di Imperia, ad Ospedaletti dove contro il Covid- 19 entra in gioco la nuova moneta del Pignurin. Nel piccolo comune ligure infatti dal 13 giugno gli acquirenti riceveranno dei pignurin, una sorta di moneta ligure, sotto forma di buono sconto spendibile nei negozi che aderiscono all'iniziativa.

I commercianti del borgo imperiese hanno infatti creato una nuova forma di pagamento per incentivare all'acquisto e dare così una spinta all'economia profondamente segnata dalla crisi dovuta al Covid-19. Il commerciante potrà poi richiedere la somma del totale dei pignurin in euro, i quali verranno prelevati da un fondo cassa degli stessi commercianti. L'iniziativa, se non si deciderà per un suo rinnovo, terminerà il prossimo 30 settembre.

Il valore dei Pignurin

I pignurin verranno consegnati agli acquirenti in tagli da 1, 2, 5 pignurin equivalenti al valore delle stesse monete o banconote in euro. Si potrà dunque decidere di pagare un caffè in euro o in pignurin. Se il conto dovesse essere decimale, ad esempio 1,10 euro, si potrà pagare con una banconota di 1 pignurin alla quale si potranno aggiungere i dieci centesimi di euro.

Un'iniziativa simbolica sostenuta da Confcommercio e dalla stessa amministrazione comunale di Ospedaletti per incentivare gli acquirenti a spendere all'interno del comune ligure. I pignurin infatti non possono essere utilizzati al di fuori del territorio di Ospedaletti stesso. Per avere dei pignurin, il commerciante dovrà aver versato 100 euro nel fondo comune al posto dei quali riceverà 100 pignurin.

Ogni compratore, in base alla cifra che spenderà all'interno del negozio, riceverà una percentuale di pignurin equivalente al 5-10% di sconto. Colui che spenderà 50 euro in uno dei 40 negozi aderenti all'iniziativa riceverà circa 5 pignurin spendibili in altre attività commerciali del settore. I pignurin possono ammontare anche al 100% del valore del bene che si acquista.

Il nome in dialetto ligure definisce un piccolo pesce

Pignurin, in dialetto ligure, significa pesce. A molti infatti sarà capitato di sentir parlare del pignurin come un pesce di piccole dimensioni tipico della riviera ligure ed ottimo per la frittura. Ospedaletti celebra ogni anno questa prelibatezza tipica del luogo con la "Sagra del Pignurin Pan e Vin", quando dopo aver pescato grandi quantità di pesce, viene fritto e servito accompagnato con del vino bianco. Questa festa che ha origini lontane vuole da sempre celebrare la stagione estiva con prodotti tipici locali in un'aria di festa e di convivialità.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!