Da oggi mercoledì 1 luglio è possibile, tramite l’app IO Italia, richiedere il bonus vacanze previsto dal decreto Rilancio. L'importo del bonus per l'80% verrà detratto come sconto per il pagamento di un soggiorno vacanza, in strutture autorizzate italiane, il restante 20% del bonus varrà come detrazione d'imposta sulla dichiarazione dei redditi relativa al prossimo anno. Nelle scorse ore molti utenti hanno riscontrato che l'app IO non funziona correttamente o comunque mostra delle anomalie.

Nella app si sono visti visualizzare il messaggio con la seguente dicitura: “Scadute le 24 ore per la richiesta”.

Un'anomalia in quanto la notifica appare a chi ha appena iniziato la procedura (il messaggio non scompare anche per chi ha chiuso l’app completamente e poi l'ha riavviata). Altro messaggio rilevato dagli utenti è quello di verificare di avere l'ultima versione dell'App. I cittadini che hanno riscontrato difficoltà nella richiesta del bonus possono accedere alla sezione supporto all'interno dell'app. In alternativa, è possibile contattare l'assistenza tramite email al seguente indirizzo assistenza@io.italia.it.

Come funziona il bonus vacanze

Gli importi del bonus sono variabili a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare:

  • 150 euro per una persona,
  • 300 euro per due persone,
  • 500 euro per un nucleo composto da tre o più persone.

Non sarà necessario stampare il bonus stanziato dal governo, in quanto sarà sempre a disposizione sul proprio smartphone, grazie all'app IO.

L'importo del bonus dovrà essere speso in un'unica soluzione, per spenderlo basterà mostrarlo, al momento di pagare il soggiorno, direttamente presso la struttura scelta. Le strutture interessate possono riguardare alberghi, villaggi, camping, agriturismi e bed & breakfast operanti sul territorio nazionale.

Purtroppo, secondo un'indagine fatta dal Corriere della Sera, solo 1 hotel su 4 accetta al momento di partecipare all’operazione Bonus. Infatti, in un'analisi su 27.370 offerte presenti sul sito di Federalberghi (l’associazione di categoria più rappresentativa), appena 1.151 strutture accettano di essere pagate tramite il bonus vacanze.

Inoltre, analizzando la mappa delle regioni che accettano il bonus, risulta che la regione con il numero più alto di hotel disponibili al bonus è l’Emilia Romagna, con 233 alberghi. In Lombardia sono appena 88 su 2.531. Poche le strutture che accettano il bonus nella regione Campania, solo 62 su oltre 1400. Infine, ricordiamo che il bonus potrà essere speso sino al prossimo 31 dicembre.

Segui la pagina Affari E Finanza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!