Da oggi, 1 luglio, sono scattate nuove misure economiche che puntano a dare un maggior sostegno ai cittadini colpiti dalle difficoltà causate dall'emergenza coronavirus. Alcune erano già previste, altre invece sono state varate proprio in seguito alla diffusione della pandemia.

Si va dall'obbligo per i professionisti di accettarle il pos alla diminuzione del tetto massimo al contante, passando per gli incentivi alla ristrutturazione sostenibile delle case, fino al bonus vacanze e al taglio del cuneo fiscale.

Obbligo per i professionisti di accettare pos e carte di credito

Negli studi professionali e nelle piccole imprese vi sarà l'obbligo di accettare pagamenti con carta di credito o pos.

Il decreto fiscale all'articolo 22 prevede anche l'introduzione di un credito di imposta del 30% sulle commissioni mediante strumenti di pagamento elettronici e tracciabili per i professionisti con profitti fino a 400.000 euro annuali.

Tetto massimo del contante passa da 3.000 a 2.000 euro

Varia il tetto massimo all'utilizzo del contante. Nel 2016 il governo Renzi lo aveva portato a 3.000 euro. La nuova soglia, invece, prevede che non si possa andare oltre i 2.000 euro. Nel 2022 dovrebbe esserci un'ulteriore riduzione del limite che dovrebbe essere portato a 1.000 euro. Coloro che non si atterranno a queste regole andranno incontro a sanzioni che potranno arrivare fino a 50.000 euro per operazione.

Ristrutturazione green delle case per i lavori che partono dal 1° luglio

Le ristrutturazioni delle case per la riqualificazione energetica prevedono una detrazione fiscale del 110% spalmabile in cinque anni. È possibile ricorrere alla detrazione per cinque anni nella denuncia dei redditi o, in alternativa, si può trasformare l'importo in credito di imposta.

In questo secondo caso ci si rivolge a fornitori o intermediari finanziari per usufruire di una sorta di sconto equivalente alla spesa fatturata che viene anticipata da chi si occupa dei lavori e che poi può recuperare come credito di imposta.

Gli interventi di riqualificazione dell'intero condominio prevedono la coibentazione dell'edificio oppure la sostituzione della centrale termica con un'altra ad alta efficienza.

Questa misura dovrebbe andare incontro ad ulteriori modifiche da parte del parlamento e soprattutto mancano ancora regole chiare sulle modalità per usufruirne. Al momento è applicabile alle alle prime case e per le seconde case in condominio e per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2021.

Il bonus vacanze può arrivare fino a 500 euro

Il bonus vacanze è rivolto alle famiglie con Isee che non superi i 40.000 euro. Consiste in un contributo di 500 euro per i nuclei familiari formati da almeno tre persone, di 300 euro da due componenti e di 150 euro se si risulta single.

Non si ottiene un assegno unico, infatti l'80% consiste in uno sconto della struttura ricettiva, mentre il restante 20% si basa su una detrazione fiscale nella dichiarazione dei redditi.

È valido per pagare il soggiorno in alberghi, bed & breakfast e agriturismi in Italia nel periodo compreso tra il 1° luglio e il 31 dicembre 2020.

Si può usufruire del bonus scaricando l'applicazione per i servizi pubblici IO, alla quale si accede tramite Spid o carta d'identità digitale. L'app genera un codice qrcode che poi andrà presentato alle strutture che aderiscono alla misura.

Taglio del cuneo fiscale: aumenti in busta paga

Il taglio del cuneo fiscale consente a coloro che usufruiscono del bonus Renzi (da 8.000 a 24.000 euro di reddito) di passare da 80 a 100 euro. Inoltre, anche i cittadini con redditi compresi tra i 24.000 e i 28.000 euro otterrano 100 euro. Infine verranno concesse delle detrazioni a coloro che guadagnano tra i 28.000 e 40.000 euro e andrà a scalare fino ad azzerarsi al superamento della soglia dei 40.000 euro.

Segui la pagina Affari E Finanza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!