Il reddito di Emergenza, denominato e conosciuto anche come Rem sarà nuovamente erogato per i mesi di marzo, aprile e maggio 2021. Il sussidio è destinato a tutti i nuclei familiare in difficoltà economica a causa dell'emergenza epidemiologica da Covid 19. Nello specifico, la circolare Inps del 14 aprile 2021 n. 61, precisa i requisiti da possedere ai fini dell'accoglimento della domanda. La richiesta dovrà essere presentata all'Inps, ovvero, all' Istituto Nazionale della Previdenza Sociale obbligatoriamente online, entro e non oltre il 30 aprile 2021.

Reddito di Emergenza, i requisiti per la presentazione della domanda

Il Rem è riconosciuto, esclusivamente su domanda, ciò significa che la ricezione del beneficio non sarà automatica ma erogata solo a seguito di richiesta da parte del soggetto interessato e previa verifica dei requisiti stabiliti dal decreto legge n. 41 del 2021. In base a quanto indicato dall'articolo 12, comma 1, del suddetto decreto ciascun destinatario dovrà, così, essere regolarmente residente in Italia, al momento della presentazione della domanda. Non è obbligatoria una durata minima di permanenza e tale requisito sarà soggetto a verifica in riferimento al solo richiedente il reddito di emergenza.

Ulteriori requisiti riguardano la sfera economica relativa all'intero nucleo familiare.

Quest'ultimi saranno verificati tramite la presentazione del modello Isee (Indicatore della situazione economica equivalente). Sono valutati positivamente gli Isee con indicatori ordinario e corrente. Non risulterà idonea ai fini della presentazione della domanda del Reddito di Emergenza l'attestazione Isee ristretta.

La soglia del reddito familiare per il mese di febbraio 2021 sarà determinata moltiplicando il valore della scala di equivalenza.

La scala di equivalenza è pari a uno per il primo membro della famiglia e automaticamente aumentato di 0,4 per ogni componente di età maggiore a diciotto anni, di 0,2 per ogni figlio minorenne e incrementata di 2,1 nel caso di componenti il nucleo familiare disabili o non autosufficienti. L'incremento risulterà anche nel caso di dichiarazione tramite Isee di risiedere in una abitazione in locazione.

Il valore del patrimonio mobiliare familiare relativamente all'anno 2020 dovrà essere inferiore a 10.000 euro. Tale importo potrà essere elevato di euro 5.000 per ogni componente successivo al primo fino ad una massimo di 20.000 euro. Maggiorazione di euro 5.000 anche per ogni soggetto portatore di handicap o non autosufficiente.

Il valore Isee, al momento della presentazione della domanda dovrà essere inferiore a 15.000 euro.

Come inviare la domanda per il Reddito di Emergenza

La richiesta per l'ottenimento del contributo economico previsto dal Rem potrà essere inviata solo telematicamente attraverso due canali. Il primo tramite gli istituti di patronato o in alternativa utilizzando il servizio all'online accessibile con le credenziali dell'identità digitale.

La domanda sarà inviata direttamente all'Inps che comunicherà l'accoglimento o il rifiuto della stessa attraverso mail, sms o adoperando i dati rilasciati durante la compilazione della domanda.

Segui la pagina Affari E Finanza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!