La Buona Scuola, quella che il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, si è illuso di poter 'istituire' nel nostro Paese, è molto lontana dal concetto di Buona Scuola che continua a perseguire ciascun insegnante, in qualsiasi parte del mondo, non solamente in Italia. Chi vive la realtà scolastica ogni giorno, sa benissimo che non è la 'fredda' valutazione di un docente o un bonus premiale a farne un 'grande insegnante'.

Ultime news scuola, mercoledì 11 maggio 2016: messaggi 'personalizzati' dalla maestra

In questi ultimi giorni ha fatto particolarmente scalpore la storia diChandni Langford, maestra alla Evergreen Avenue Elementary School di Woodbury nel New Jersey (Stati Uniti): il nome di questa insegnante è divenuto, nel giro di poche ore, molto popolare in Rete a motivo di una nobile e commovente iniziativa. La docente americana, infatti, ha deciso di scrivere con un pennarello cancellabile sul banco di ogni suo alunno un messaggio d'auguri e di incoraggiamento 'personalizzato' per affrontare al meglio il test di valutazione relativo al quinto grado, che corrisponde alla nostra quinta elementare.

Gesto d'amore verso l'arte di insegnare e dichiarazione d'affetto verso gli alunni

Le frasi che l'insegnante ha scritto per ciascuno dei suoi studenti rispecchiavano il loro carattere e la loro personalità, segno di profonda empatia dimostrata dalla maestra nei loro confronti: 'Non ti dico che sarà semplice, Yovani' - ha scritto la docente sul banco di un alunno - 'ma ti dico che ne sarà valsa la pena, fai del tuo meglio'.

Toccante la frase indirizzata a Lis, un'altra studente: 'Lis, rammenta che non esiste un ascensore per scalare il successo, devi salire le scale! Hai capito!' è un altro messaggio scritto dalla docente.

Attraverso poche parole, Chandni Langford ha dimostrato di conoscere bene i suoi alunni, facendo leva sui loro punti di forza, ma, nello stesso tempo, mettendoli in guardia dal pericolo dei loro punti deboli.

Una bellissima dimostrazione di attaccamento verso i propri studenti, un gesto d'amore verso il mestiere più difficileal mondo.

Segui la nostra pagina Facebook!