Annuncio
Annuncio

L’azienda Italo Nuovo Trasporto Viaggiatori (NTV) che opera nell’ambito dei treni ad alta velocità farà uno Sciopero Generale nazionale di otto ore venerdì 7 settembre 2018. L’astensione dal lavoro è stata proclamata il 31 luglio 2018 dalle associazioni di categoria UIL trasporti, Ugl-Trasporti, Orsa-Ferrovie e per il momento non è stata revocata. Sul sito ufficiale della compagnia di trasporti sono riportate le ultime notizie. Inoltre nelle FAQ sono segnalate le modalità di indennizzo per ritardi o soppressioni.

Sciopero Italo NTV di 8 ore

L’astensione dal lavoro da parte dei dipendenti Italo NTV [VIDEO] inizierà alle 9:01 e terminerà alle 17:00 di venerdì 7 settembre 2018 e riguarderà tutte le stazioni ferroviarie italiane.

Advertisement

Lo sciopero dell’azienda Italo N.T.V. S.p.A. è dovuto alla confluenza CCNL Mobilità, Area attività Ferroviarie, del rinnovo del Contratto Collettivo Aziendale secondo quanto riportato sul sito UIL trasporti. Nel file PDF cliccabile sotto l’annuncio, datato 1 agosto 2018, si legge che l’incontro del 30 luglio 2018 tra il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e le associazioni di categoria si è concluso negativamente e dunque le organizzazioni sindacali hanno scritto alla Commissione di Garanzia sugli Scioperi e all’Osservatorio per i Conflitti Sindacali, con conoscenza al Ministro Danilo Toninelli, per comunicare che intendono protestare, così come previsto dalla Legge 146/90 modificata dalle Legge 83 /2000.

Treni alta mobilità in tilt

A fine mese ci sarà un nuovo incontro fra le Organizzazioni Sindacali dichiaranti sciopero [VIDEO] e l’Azienda.

Advertisement

Se lo sciopero dovesse essere riconfermato, Italo pubblicherà a quel punto la lista dei treni garantiti per la giornata del 7 settembre. Fino ad allora, non sarà possibile richiedere il rimborso dei biglietti. In caso di soppressione delle corse, le modalità per la richiesta di rimborso sono indicate sul sito Internet, dove vi è scritto che l’indennizzo viene riconosciuto automaticamente entro 30 giorni nel caso di prenotazione di un treno soppresso. Iscrivendosi nel sito si possono fare tutte le operazioni tramite Internet e controllare l’avanzamento delle richieste nella sezione fai da te. I sindacati hanno indetto lo sciopero per protestare contro la mancanza di adesione al Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro per tutti i dipendenti della compagnia. Il mancato rinnovo ha portato finora ad un confronto negativo. L'azienda fa comunque sapere che, durante il precedente sciopero del 21 luglio, Italo ha praticamente effettuato la totalità dei servizi commerciali previsti, non solo quelli garantiti (soppresse solo 2 tratte singole sulla linea Milano Torino).

Per essere sempre aggiornati sugli scioperi in tempo reale basta consultare il sito di Commissione di Garanzia Sciopero oppure le ultime notizie sul sito Italo NTV.

Correzione (22 agosto 2018): una precedente versione di questo articolo affermava che la lista dei treni garantiti è già stata pubblicata da Italo e che è ad oggi possibile chiedere il rimborso del biglietto. Così non è. Ci scusiamo.