C’è un appuntamento che sta a cuore a tutti i pensionati e che si ripete ogni mese, cioè il giorno in cui viene accreditato il proprio rateo di pensione mensile. Dopo l’ultima legge di Bilancio, quella del governo Gentiloni in vigore dal 1° gennaio 2018, un emendamento approvato e reso strutturale ha confermato per il 2018 e per gli anni a venire, che il primo giorno bancabile di ogni mese è quello destinato al pagamento delle Pensioni. Questo non vuol dire che ogni primo del mese i pensionati possono recarsi alla cassa a percepire la propria pensione perché spesso il primo giorno bancabile non coincide con il primo giorno del mese.

Pubblicità

Festivi, prefestivi, pensioni percepite alle poste o tramite banca sono fattori che incidono su questo aspetto. Per la pensione in pagamento nel mese di novembre (ma anche a dicembre) per esempio, il primo del mese non sarà il giorno destinato al pagamento delle pensioni. Vediamo perché la pensione di novembre verrà pagata il giorno 2, cosa succederà a dicembre e cosa bisogna sapere sul cosiddetto 'primo giorno bancabile' di ogni mese.

Pensione venerdì 2 novembre

Non è una novità che il primo novembre, a prescindere dal giorno in cui cade, sia un festivo.

Infatti il 1° novembre si festeggia Ognissanti, la festa cristiana che celebra gloria e onore di tutti i santi. Essendo un giorno festivo di calendario, per quanto concerne le pensioni, il rateo del mese verrà accreditato o pagato allo sportello venerdì 2 novembre. Questo a prescindere dal fatto che l’ufficio pagatore della pensione sia un istituto bancario o Poste Italiane.

Cosa accadrà a dicembre

Se a novembre non sarà prevista nessuna distinzione di data di accredito delle prestazioni previdenziali tra poste o banca, a dicembre questa situazione si verificherà in pieno.

Pubblicità

I pensionati che incassano la pensione in banca la riceveranno con due giorni di ritardo rispetto ai colleghi pensionati che utilizzano le poste. Infatti il primo giorno bancabile per una banca non può essere di sabato, giorno prefestivo in cui gli istituti di credito sono chiusi. Le poste invece hanno l’apertura di sabato e pertanto, a dicembre, essendo il giorno uno del mese un sabato, chi percepisce la pensione alle poste potrà regolarmente incassarla il primo giorno del mese. Per i pensionati clienti delle banche invece, la pensione finirà sui loro conti e quindi sarà loro disponibile solo da lunedì 3 dicembre.