Sono attese circa 150mila domande in vista del prossimo Concorso docenti per la Scuola secondaria di I e II grado. A fronte di un numero così alto di richieste, sono disponibili ''soltanto'' 48.536 posti, ripartiti tra scuole medie e superiori. Ad oggi non è ancora chiaro quali siano le regioni in cui saranno suddivisi per gli anni scolastici 2020/21 e 2021/22, e cioè dove sarà possibile sostenere il concorso in corrispondenza ai posti disponibili.

Pubblicità
Pubblicità

Da definire anche il percorso preferenziale per gli insegnanti con 36 mesi di servizio.

Percorsi abilitanti selettivi (Pas) per i docenti con 36 mesi di servizio: domani la risposta

Lo scorso giovedì i sindacati legati al mondo scolastico hanno presentato al Capo Gabinetto Chinè una proposta riguardo alla formazione ed al reclutamento degli insegnanti con tre anni di servizio (36 mesi).

Pas (Percorsi abilitanti selettivi) con 25.000 docenti su 55.000 già in servizio da settembre su un posto che l’anno successivo sarebbe di ruolo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Corso di formazione organizzato dalle Università in sinergia con le istituzioni scolastiche. La risposta è attesa per domani, lunedì 20 maggio. I sindacati vorrebbero, in questo modo, poter fare finalmente fronte all'emergenza supplenze, la quale a settembre 2019 potrebbe raggiungere nuovamente cifre altissime. Tale percorso abilitante si andrebbe ad affiancare al Concorso docenti: in questo modo gli aspiranti avranno una doppia possibilità. I candidati, inoltre, potranno concorrere almeno per due regioni: quella del concorso ordinario e quella del Pas.

Pubblicità

Requisiti di accesso per il concorso

Al fine di accedere al concorso ordinario bisogna essere in possesso di almeno uno dei seguenti titoli o requisiti:

  • laurea magistrale o a ciclo unico e i 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche
  • abilitazione per la propria classe di concorso (e cioè quella per la materia che si dovrebbe insegnare).
  • abilitazione per una diversa classe di concorso o per un altro grado di istruzione, senza però tralasciare il propedeutico possesso del titolo di accesso alla classe di concorso ai sensi della normativa vigente.
  • laurea più tre annualità di servizio. Si ricorda che i 36 mesi di servizio riguardano anche il lavoro non continuativo, sia su posto comune che di sostegno, nel corso degli otto anni scolastici precedenti, entro il termine di presentazione delle domande di candidatura. Quest'ultimo requisito è previsto solamente in prima applicazione: i candidati che ne sono in possesso potranno partecipare alle prove per una delle classi di concorso per le quali hanno svolto un anno di servizio.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto