Il sito specializzato Guamari.it ha pubblicato nelle scorse ore la classifica delle 150 società di architettura e Design italiane sulla base delle loro fatturazioni. L'elenco viene stilato attraverso i dati dichiarati dalle stesse società di progettazione e relativi all'anno fiscale 2018. Si tratta, in particolare, di una vera e propria classifica in ordine decrescente e riferita alle 150 maggiori società di architettura e di design del nostro Paese. Con molta sorpresa degli addetti ai lavori al primo posto non si trova lo studio dell’archistar Renzo Piano, bensì lo studio Lombardini22.

Il rinomato elenco è parte integrante di un corposo report stilato meticolosamente dal Prof.

Aldo Norsa in collaborazione con il dott. Stefano Vecchiarino. Il report, dal titolo “The Italian Construction, Architecture and Engineering Industry 2019” è riferito agli imponibili fatturati dalle società di progettazione nell'anno fiscale 2018. Il Prof. Norsa elabora ogni anno, sin dal lontano 1986, per la società di ricerca Guamari, i suddetti report e le classifiche annuali legate al settore dei servizi, con particolare riguardo a quello imprenditoriale, dell’edilizia e del mondo delle costruzioni.

Chi occupa la prima posizione di questa prestigiosa classifica?

Si tratta del Gruppo Lombardini22. La società di progettazione in questione annovera tra i suoi lavoratori (provenienti da 17 nazionalità diverse e con un’età media di 35 anni) ben 250 professionisti: architetti, ingegneri, specialisti della comunicazione e designers.

Lombardini, in poco più di dieci anni ha visto quintuplicarsi il numero dei suoi lavoratori e del suo fatturato (oggi circa 15,800 milioni di euro). Il Gruppo Lombardini22 ha cercato negli ultimi anni di diversificare la sua attività di progettazione. Lo ha fatto attraverso la costituzione di divisioni e di settori di progettazione, in particolare: L22 (divisione legata alla progettazione architettonica e ingegneristica); DEGW (Progettazione di ambienti lavorativi); FUD (settore di progettazione ‘physical branding e communication design’); CAP DC (Data center); Eclettico Design (il settore specializzato nei progetti di ‘luxury interior design’) orientato alla progettazione di residenze e di strutture ricettive.

Nella classifica compare al secondo posto lo studio di progettazione One Works. Nel 2017 questa società fu al primo posto. Nel report 2019 One Work ha fatturato 15,560 milioni di euro, perdendo rispetto all'anno precedente quasi il 28% di fatturato (27,8%).

Al terzo posto, con sorpresa visto la mole di progetti pubblici realizzati, troviamo la società Renzo Piano Building Workshop (RPBW).

Il noto studio di progettazione genovese dell’archistar Piano fattura 13,2 milioni, mentre dalla sede parigina guadagna (come previsto) quasi 43 milioni (42,9 milioni). Nel complesso Piano perde la seconda posizione della classifica con un arretramento di fatturato rispetto al 2018 pari al 18,9%.

La classifica dei primi 10 studi di progettazione

Ecco a seguire l’elenco delle prime 10 società di progettazione che nel 2018 hanno fatturato di più:

1 Lombardini22 (era al 3° posto nel 2018)

2 One Works (perde la testa della classifica rispetto al 2018)

3 RPBW Renzo Piano Building Workshop (era al 2° posto nella classifica 2018)

4 Progetto Cmr (rimane alla stessa posizione in classifica rispetto al 2018)

5 Cremonesi Workshop (sale di due posizioni rispetto alla classifica del 2018)

6 Mario Cucinella Architects (era al 16° posto nel 2018)

7 Gpa (sale di una posizione rispetto alla classifica del 2018)

8 Citterio – Viel & Partners Interiors (era al 10° posto nel 2018)

9 Starching (era al 17° posto nel 2018)

10 Hydea (scende di una posizione rispetto al 2018)

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la pagina Affari E Finanza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!