Ieri, 13 gennaio, è stato l'ultimo giorno utile per poter inviare la domanda di partecipazione al concorso bandito dalla Regione Campani ai fini del reclutamento di 641 unità di personale da destinare al potenziamento dei centri per l'impiego. I profili professionali richiesti per la categoria C (diplomati), sono i seguenti:

  • 316 posti di istruttore policy regionale (codice C-IPC);
  • 100 posti di istruttore Sistemi Informativi e tecnologie (codice C-IST),

mentre quelli richiesti per la categoria D (laureati), sono:

  • Funzionari Policy regionale (145 posti );
  • Funzionari Sistemi Informativi e tecnologie (25 posti);
  • Mediatore per l'inserimento lavorativo dei disabili (50 posti),
  • Funzionario comunicazione ed informazione (5 posti).

Prova pre-selettiva e banca dati

Dato l'elevato numero di domande inviate, il concorso ad oggetto prenderà inizio con la prova pre-selettiva.

Il test sarà identico per tutti i profili professionali e almeno 15 giorni prima del suo svolgimento sarà resa nota la banca dati dei quesiti. I candidati potranno così già iniziare a studiare. Nell'attesa è comunque possibile servirsi di differenti manuali, contenenti la teoria e i quiz utili alla preparazione. I candidati che si sono iscritti ad entrambe le procedure concorsuali dovranno sostenere due prove preselettive differenti (una per ogni categoria). Per ognuna delle due prove sarà pubblicata una apposita banca dati.

La prova si svolgerà al computer e consisterà in un test composto da quesiti a risposta multipla.

Prova scritta ed orale

I candidati che supereranno la prova pre-selettiva avranno accesso alla seconda prova prevista ovvero quella scritta, la quale sarà differente a seconda del profilo per cui si concorre. Saranno nello specifico proposte 60 domande a risposta multipla. Il punteggio minimo per poter superare la prova è di 21/30 (trentesimi).

L' ultima prova prevista dalla procedura concorsuale è il colloquio orale. La commissione esaminatrice, durante il colloquio orale stesso, accerterà la preparazione dei candidati sulle materie previste dal bando, oltre che la conoscenza della lingua inglese e delle tecnologie informatiche.

Nella fase finale, per i candidati che avranno superato tutte le prove, ci sarà la valutazione dei titoli dichiarati nella domanda di partecipazione.

Il punteggio massimo attribuibile dalla valutazione dei titoli dichiarati potrà essere pari a 20 punti.

Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!