Scade il 12 gennaio prossimo il termine ultimo per poter inviare la domanda di partecipazione al concorso bandito dalla Regione Campania e finalizzato alla selezione di 641 unità di personale da destinare ai centri per l'impiego. La procedura concorsuale prenderà inizio con la prova pre-selettiva che potrà essere superata da un numero di candidati pari a tre volte il numero dei posti messi a concorso. Il punteggio conseguito nella prova preselettiva non concorrerà ovviamente alla formazione del voto finale di merito.

La commissione esaminatrice redigerà infatti la graduatoria provvisoria di merito sommando soltanto i punteggi conseguiti nella prova scritta ed orale, a tale punteggio si aggiungerà poi quello derivante dalla valutazione dei titoli. Quest'ultima sarà effettuata dopo lo svolgimento della prova orale, mentre i titoli valutabili da parte della Commissione esaminatrice sono i seguenti:

  • titoli di studio (max 5 punti, ad esempio, un diploma conseguito con una votazione di 60/60 attribuisce 5 punti);
  • titoli di servizio (max 5 punti),
  • titoli vari (max 7 punti),
  • curriculum (max 3 punti).

Prova Pre-selettiva: ulteriori dettagli

La prova preselettiva consisterà in domande a risposta multipla, con tre opzioni di risposta basate su argomenti di diritto amministrativo, del lavoro, Statuto della Regione Campania, Ordinamento amministrativo della Giunta regionale e elementi di statistica.

Almeno 15 giorni prima dello svolgimento della prova, sul sito della Regione Campania, saranno rese note la banca dati dei quesiti e i calendari della prova. Il giorno della prova i candidati dovranno presentarsi con un documento valido di riconoscimento e la ricevuta che attesta l’avvenuta iscrizione alla procedura concorsuale. Nel giorno della prova pre-selettiva, ogni candidato avrà ovviamente un test di domande differente.

I candidati che supereranno la prova pre-selettiva (a ciascuna risposta sarà attribuito il seguente punteggio: risposta esatta: +1 punto; mancata risposta: 0 punti, - 0,33 punti per risposta errata) saranno ammessi alla successiva prova scritta. Anche la prova scritta sarà costituita da domande a risposta multipla, il numero totale di domande proposte sarà pari a 60. Per poter superare la prova scritta occorrerà raggiungere il punteggio minimo di 21/30 (ventuno/trentesimi).

I candidati che avranno superato la prova scritta avranno accesso all'ultima fase del concorso ovvero il colloquio orale. Anche per poter superare il colloquio orale occorrerà raggiungere il punteggio minimo previsto di 21/30 (ventuno/trentesimi).

Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!