L'ipotesi più accreditata fino a questo momento è quella del suicidio ma non si sa ancora molto sulla donna che è stata trovata senza vita questa mattina a Novoli.

Il ritrovamento

Il marito, un imprenditore del luogo, era uscito di casa al mattino presto per recarsi al lavoro e più tardi, in mattinata, aveva più volte provato a contattare telefonicamente la moglie. Stranito e preoccupato dalla mancata risposta della donna, l'uomo ha allertato la madre e anche le vicine di casa affinché andassero a controllare che non fosse successo nulla di grave. A rinvenire il corpo della donna senza vita è stata proprio la madre, giunta presso l'abitazione dei coniugi dopo la chiamata del genero.

La donna aveva 37 anni. Il suo corpo è stato trovato ancora a letto con una ferita da taglio alla gola. Il coltello che l'ha uccisa era sul comodino accanto alla donna esanime ed è stato posto sotto sequestro.

Inutili i soccorsi

Sul posto sono arrivati celermente i sanitari del 118 ma tutti i tentativi di rianimazione della donna sono risultati vani. La 37enne, infatti, era ormai senza vita e il personale medico ha potuto solo constatarne il decesso. Una prima ispezione condotta dal medico legale, poi, avrebbe ipotizzato la via del suicidio. Malgrado non vi fossero biglietti o lettere d'addio, la ricostruzione della scena porterebbe solo in un'unica direzione sulla quale però gli inquirenti continuano a indagare. Sul luogo del ritrovamento della donna senza vita sono giunti anche i carabinieri della stazione locale oltre ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia vicina di Campi Salentina.

I migliori video del giorno

Dopo una prima ricostruzione dei fatti da parte delle forze dell'ordine, la salma è stata condotta presso la camera mortuaria dell'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce.

Comunità sotto shock

Nessuno si aspettava una notizia simile: la comunità di Novoli è sotto shock e attende ulteriori notizie sull'accaduto. Se si è trattato davvero di suicidio si scoprirà presto dopo le indagini avviate dai militari.

Solo pochi giorni fa nel Salento un'altra notizia di suicidio aveva scosso l'opinione pubblica con il dramma consumatosi a Racale di un 38enne disoccupato che aveva deciso di farla finita impiccandosi.