Il campionato è finito sul campo, ma prosegue negli uffici e nei tribunali. E' quanto di peggio possa accadere per i tifosi e gli amanti del vero calcio, quello giocato, ma purtroppo accade praticamente ogni estate. Già durante il campionato, le penalizzazioni in Lega Pro erano state tantissime: 24 punti in tutto, divisi tra girone A, B e C. Di seguito, le penalizzazioni che erano state inflitte nel corso del campionato: nel girone A, 2 punti alla Lucchese e 1 punto alla Pistoiese; nel girone B, 4 punti alla Maceratese, 2 punti al Santarcangelo ed 1 punto all'Ancona; nel girone C, 7 punti al Catania, 2 punti a Casertana e Messina, 1 punto a Paganese, Melfi ed Unicusano Fondi.

Adesso, arriva un'altra penalizzazione: la Corte Federale D’Appello a Sezioni Unite ha accolto il ricorso del Procuratore Federale avverso il proscioglimento dell’A.C.R Messina. Il deferimento arriva "a titolo di responsabilità diretta e propria, per aver depositato presso la Lega Italiana Calcio Professionistico, entro il 31 gennaio 2017, una garanzia dell’importo di € 350.000,00 in sostituzione di quella non più efficace prestata dalla Gable Instaurance AG depositata in sede di rilascio della Licenza Nazionale 2016/2017, anch’essa priva di efficacia nei confronti del beneficiario per mancato versamento del premio assicurativo”). Sono stati inflitti 2 punti di penalizzazione (oltre ai 2 già inflitti nel corso del campionato) al Messina. I punti sono stati tolti nella classifica della stagione 2016-2017, quindi il Messina passa da 44 a 42 punti in classifica.

I migliori video del giorno

La situazione non cambia, perchè anche con questi 2 punti in meno, i peloritani hanno raggiunto abbondantemente la salvezza.

Tante idee di mercato, diversi club ancora senza allenatore

In questi giorni è letteralmente esploso il calciomercato. Anche se la sessione estiva comincerà soltanto a luglio, le prime indiscrezioni cominciano già ad esserci. Il Parma ha già ufficializzato l'acquisto dell'attaccante Lescano, che firma un contratto triennale. Tante altre notizie circolano in questo periodo: il Catania sarebbe molto interessato al difensore del Cosenza, Blondett, la Casertana starebbe cercando Ciurria, esterno offensivo di proprietà dello Spezia che in stagione ha giocato sia al SudTirol che al Robur Siena, collezionando in tutto 34 presenze e siglando 3 reti. L'esterno Andrea Pastore, della Virtus Francavilla, sarebbe seguito con attenzione dal Piacenza.

Tante notizie sul capitolo allenatori, poichè ci sono ancora tanti club che cercano la nuova guida tecnica: il Lecce si incontrerà con Roberto Rizzo, allenatore dei giallorossi da Aprile, per capire se ci sono le condizioni per proseguire insieme anche nella prossima stagione.

L'alternativa è Antonio Calabro, altro mister nativo del Salento. Il Catania ha praticamente definito tutti i dettagli, ma non ha ancora ufficializzato l'accordo, con Cristiano Lucarelli, ex allenatore del Messina, altra squadra che cerca il mister. Su Calabro c'è anche l'interesse dell'Arezzo che avrebbe contattato anche Magi. La Virtus Francavilla, per sostituire Calabro, starebbe pensando a D'Agostino, ex calciatore, tra le altre, di Siena, Benevento, Bari, Fiorentina e Fidelis Andria.