Dall'interazione fra Abi e la Cassa Depositi e Prestiti, ecco finalmente nel 2014 la possibilità di richiedere #mutui agevolati per giovani coppie e famiglie (con disabili e non) per l'acquisto della prima casa. Un'iniziativa certamente lodevole che risponde alle enormi difficoltà degli italiani di interfacciarsi con le banche per richiedere mutui e agevolazioni particolari. L'adesione delle banche al Plafond Casa è stata davvero importante, contro tutte le attese e nonostante le enormi difficoltà di erogazione dei finanziamenti a famiglie e imprese, riscontrate anche nell'ultimo trimestre dell'anno passato.

Chi può richiedere mutui agevolati? Giovani coppie e famiglie

Anche le coppie omosessuali potranno vedersi erogato un mutuo con importanti agevolazioni, oltre ai giovani che vivono in coppia da almeno due anni, e di età non superiore ai 40 anni.

Con il montante finanziato sarà possibile accedere alla proprietà, ristrutturare e migliorare le prestazioni energetiche degli immobili. Per usufruire del prestito immobiliare, i richiedenti dovranno compilare preventivamente un modulo presente negli sportelli degli istituti bancari che aderiscono all'iniziativa.

È necessario specificare il montante richiesto, gli anni entro i quali si vorrà estinguere il prestito, le condizioni di acquisto della prima o della seconda casa. Successivamente si dovranno fornire tutte le documentazioni e le certificazioni richieste. L'iniziativa appare davvero lodevole: la speranza è che non perda i suoi effetti a causa di meccanismi burocratici lunghi e obsoleti.