Il triangolo formato da Armando, Agnese e Giuseppe ne Il Paradiso delle Signore è una vicenda complessa, specialmente per una questione di contesto temporale. La realtà italiana degli anni è'60 impedisce alla sarta e al capo magazziniere di essere felici, perché la donna viene dal sud, é sposata e consapevole che i suoi doveri di moglie vengono prima dei suoi diritti di donna. Da quando è tornato il consorte, la sua vita ha preso una piega diversa e ritrovarselo a lavorare al Paradiso non migliorerà le cose. Il nipote Rocco infatti ha cercato e ottenuto che l'uomo diventasse un'autista del magazzino e per questo dovrà sottostare agli ordini di Armando.

Nelle puntate 95 e 96 della soap, sembra che Giuseppe sia cambiato e che stavolta voglia tenersi il lavoro. Tuttavia, guardando con attenzione alcune scene, potrebbe sorgere il dubbio che l'uomo stia architettando qualcosa contro il capo magazziniere e la moglie.

Giuseppe spia Armando e Agnese

Nella puntata 95 de Il Paradiso delle signore Agnese parla con Armando della possibilità che il marito Giuseppe lavori al grande magazzino come autista. È stata un’idea di Rocco trovargli un nuovo lavoro per aiutare la famiglia e lei non può ostacolare il consorte, altrimenti quest'ultimo potrebbe insospettirsi. Ferraris scherza e la tranquillizza, ma non si accorge che Amato li sta scrutando da lontano, nascosto dietro un'automobile.

Successivamente Vittorio comunica ad Armando l'intenzione di inserire Giuseppe nell'organico del magazzino e Ferraris, anche se non entusiasta, deve accettare la volontà di Conti. Giuseppe sembra cambiato, ringrazia Ferraris e si augura di non creare problemi. Il suo comportamento non è quello di un tempo. Chiedere umilmente un lavoro e avere un comportamento quasi "sottomesso" non fa parte del suo carattere.

Questo basta per farci dubitare delle sue buone intenzioni.

Amato potrebbe meditare vendetta: un brindisi ambiguo nella puntata 95 de Il Paradiso delle signore

Sempre nella puntata 95, dopo il risultato positivo ottenuto con il colloquio al Paradiso delle signore, Amato mantiene lo stesso atteggiamento dimesso anche in famiglia.

Mentre Rocco è pronto a festeggiare, Agnese rientra a casa e finge di essere contenta della futura assunzione del marito. Dopo aver visto la reazione della madre, anche Salvatore mostra un po' di benevolenza nei confronti del padre. Tornando alle probabili cattive intenzioni di Giuseppe, poco prima del cambio della scena accade un fatto che avvalora l'ipotesi. Mentre si apprestano a fare il brindisi, Giuseppe esorta i familiari a dedicarne uno al signor Armando e getta un'occhiata alla moglie che ci fa cambiare idea sul suo cambiamento. Si potrebbe ipotizzare che il capofamiglia sospetti della tresca e stia pensando a come vendicarsi tanto della moglie quanto del suo futuro capo.

Puntata 96 de Il Paradiso delle signore: Giuseppe è assunto, Armando fa valere la sua autorità

Nella puntata 96 il signor Amato è pronto a firmare il contratto e va al Paradiso delle signore. Dopo aver contestato a Beatrice il contratto a prestazione, Giuseppe si confronta con Vittorio che decide, invece, per un'assunzione a tempo indeterminato, come gli aveva promesso. L'uomo si reca in magazzino mostrando il contratto e sicuro di poter tornare a casa, visto che non ci sono consegne da effettuare. Armando reagisce in modo autoritario e ricorda al neoassunto che deve rispettare gli orari di lavoro ed è lui a decidere cosa devono fare i suoi sottoposti. Amato non digerisce la ramanzina e ribadisce alla moglie di non avere affatto intenzione di farsi "mettere i piedi in testa".

Sia Agnese che Salvatore pensano sia cambiato, ma alcune reazioni di Giuseppe fanno pensare il contrario. L'uomo potrebbe presto cercare vendetta e il lavoro al magazzino potrebbe permettergli di mettere in atto i cattivi propositi nei confronti di Ferraris.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la pagina TV Soap
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!