Il 19 marzo scorso il primo presidente del Kazakistan, Nursultan Nazarbayev, ha annunciato la decisione di dimettersi dalla presidenza. Ha guidato il Kazakistan quasi per trent’anni. Neo presidente è Kassym Zhomart Tokayev, l’ex capo del Senato. Dariga Nazarbayeva, la figlia di Nazarbayev, è stata invece eletta nuovo presidente del Senato. Nonostante il fatto che Nazarbayev non sia più il presidente, rimane per sempre il primo e l’unico elbasi (è il titolo ufficiale in Kazakistan che in kazako significa ‘il capo della patria’).

Pubblicità
Pubblicità

Il primo e unico leader della nazione per la vita potrà parlare davanti al parlamento, essere membro del Consiglio costituzionale e dirigere l'Assemblea del popolo del Kazakistan. Tokayev ha aggiunto che l'opinione di Nazarbayev sarà di particolare importanza in decisioni strategiche. In più, Nazarbayev continua a essere il segretario del Consiglio di sicurezza nazionale e resta il leader del partito Nur Otan.

Il nuovo nome della capitale

Per il neo presidente tutto questo non sembra essere abbastanza e, infatti, ha proposto di cambiare il nome della capitale Astana (Astana in kazako significa ‘la capitale’).

Il parlamento kazako ha approvato la modifica e la capitale adesso è stata ufficialmente rinominata Nursultan. Però anche questo non sembra essere abbastanza. Mercoledì 20 marzo, Tokayev ha annunciato che le strade centrali di tutti i centri regionali del Kazakistan dovrebbero essere intitolate in onore dell’ex presidente. Ci sono già molti posti e cose nel Paese che sono stati nominati con il nome di Nursultan Nazarbayev.

Oggetti che sono già stati nominati con il suo nome

  • Nurkent, la città sul confine kazako-cinese;
  • Aeroporto Internazionale di Astana 'Nursultan Nazarbayev';
  • l'Università Nazarbayev di Astana;
  • Il parco del primo presidente del Kazakistan ad Almaty (con la sua statua nel territorio del parco);
  • Centro Nazarbayev, un'istituzione pubblica educativa scientifica;
  • Picco Nazarbayev;
  • La biblioteca del primo presidente del Kazakistan;
  • La banconota di 10.000 tenge (cira 22 euro) con la sua immagine;
  • Prospettiva Nazarbayev ad Almaty;
  • Centro storico e culturale del primo presidente a Temirtau;
  • Organizzazione no-profit 'Fondazione del Primo Presidente della Repubblica del Kazakhstan'.

La lista non è completa e il 1° dicembre tutto il Paese festeggia Il giorno del primo presidente.

Pubblicità

Il culto della personalità di Nazarbayev, dunque, esiste e si sviluppa attivamente nel Paese (anche se molti cittadini del Kazakistan lo negano).

Leggi tutto