I sondaggi elettorali di fine anno 2019 e inizio 2020 targati Supermedia Youtrend, forniscono delle indicazioni di voto relativamente al campione di italiani selezionato. Importante risulterà essere però il risultato delle elezioni in Calabria e in Emilia Romagna. La Lega resta il primo partito, ma perde parecchi punti percentuali rispetto a gennaio 2019. Da registrare l'imponente incremento di Fratelli d'Italia e il crollo del Movimento 5 Stelle.

Le prime rilevazioni dell'anno targate Youtrend

Le rilevazioni compiute da Youtrend nella sua Supermedia indicano lo scenario che ha attraversato la politica italiana nell'ultimo anno.

Diversi partiti hanno dovuto fare i conti con la nascita di determinati movimenti, altri con l'incremento sostanziale di alcuni alleati. La Lega di Matteo Salvini si conferma primo partito nazionale. Il Carroccio fa registrare, però, un calo rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente e ai giorni successivi alla fuoriuscita dal governo. Si attesta infatti al 31,2%, dopo aver raggiunto, nel 2019, picchi che lo ponevano tra il 37 e il 38%. In parte avrà giocato a sfavore della Lega l'impegno del movimento delle sardine, in parte la crescita imponente del partito di Giorgia Meloni.

Seconda forza nazionale si conferma il Partito Democratico con il 18,7%: il partito di Nicola Zingaretti aveva raggiunto, durante lo scorso anno, anche il 23,5%, a gennaio 2019 si attestava al 18,1%. Qualche miglioramento c'è stato da parte dei Dem che però non riescono a sfondare come l'elettorato si aspetterebbe. Continua il calo vertiginoso del Movimento 5 Stelle, all’inizio dello scorso anno era quotato al 26%, adesso si attesta al 16,3%.

Si è davanti ad un autentico tracollo di quasi 10 punti percentuali. Imponente il balzo in avanti effettuato da Fratelli d'Italia, il partito di destra si porta al 10,6% contro il 4% di gennaio 2019, e dimostra di poter sottrarre voti, in maniera importante, ai propri alleati. Giorgia Meloni viene, oltretutto, omaggiata dal quotidiano inglese Times, che la inserisce tra le 20 persone in grado, nel 2020, di cambiare il mondo.

Forza Italia di Silvio Berlusconi perde il 2,1% dei consensi, il saldo negativo passa dall’8,6% al 6,5% delle ultime rilevazioni. Italia Viva, fondata recentemente da Matteo Renzi, viene data al 4,8%. Chiaramente, per quel che concerne il partito dell'ex Segretario del Partito Democratico, non ci sono confronti da poter effettuare. Probabilmente tutti si aspettavano di più, in termini di consensi, da parte dell'ex Presidente del Consiglio, che però risulta essere determinante relativamente alla tenuta dell'attuale esecutivo.

Segui la nostra pagina Facebook!