Il 23 gennaio prossimo sarebbe dovuto andare in scena un confronto tra il candidato del centrosinistra Stefano Bonaccini, e Lucia Borgonzoni, candidata del centrodestra. Il dibattito era stato organizzato dal Resto del Carlino presso la propria sede. La Lega non ha accettato l'iniziativa, giustificando il proprio diniego con non meglio precisati 'motivi politici'. Di seguito si analizza nel dettaglio come si è sviluppata la vicenda, secondo le informazioni messe a disposizione dal quotidiano Il Resto del Carlino che conferma il no della Borgonzoni alle ripetute richieste giunte dalla redazione.

Borgonzoni rifiuta il dibattito con Bonaccini

Il quotidiano Il Resto del Carlino aveva inviato per tempo gli inviti ad entrambi i candidati. La Borgonzoni non ha mai risposto in merito ad una sua eventuale partecipazione, in sua vece lo ha fatto la Lega. Il Carroccio, in maniera molto garbata ma decisa, dopo giorni di mancate risposte, ha esternato la propria contrarietà per 'motivi politici'. Stefano Bonaccini ha immediatamente accusato la sua rivale di essere scappata e di non voler accettare un confronto diretto.

La Borgonzoni dal canto suo ha replicato di essersi concessa a tutti, evidentemente non ha includendo la carta stampata nel suo discorso. In passato la candidata della Lega, nel periodo della sua candidatura a Sindaco di Bologna, subì il rifiuto al confronto da parte del suo allora antagonista Virginio Merola. Anche l'emittente televisiva Trc è in attesa di una risposta da parte di Lucia Borgonzoni, mentre Stefano Bonacci ha dato la sua disponibilità al dibattito.

A TeleRomagna si è presentato esclusivamente il candidato del centrosinistra e Presidente uscente. La redazione di èTv ha avuto una risposta positiva da entrambi i candidati, il problema sta nella difficoltà di fissare una data disponibile. Sky sta attendendo risposte per un dibattito che possa avere uno scenario e una rilevanza mediatica a livello nazionale. Anche la Cna Emilia Romagna ha invitato entrambi i candidati ad un confronto al cospetto di 700 partecipanti.

La platea sarà composta da imprenditori, rappresentanti delle istituzioni e dei media, ma ancora nessuna conferma ufficiale è arrivata per procedere all'organizzazione dell'evento. Il Resto del Carlino spera che nelle prossime ore ci siano dei ripensamenti e si possa procedere all'organizzazione del dibattito. La testata giornalistica aveva reputato molto soddisfacente la prima uscita televisiva della Borgonzoni, non si capacità quindi del motivo per cui debba rifiutare la loro proposta.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

La speranza, sostiene il quotidiano, è che la candidata espressione del centrodestra non abbia problemi con i confronti o con la carta stampata presente in Emilia Romagna.

Segui la nostra pagina Facebook!